Scritta da: elio

Vorrei...

Vorrei...
raccogliere tutto un prato
di fiori e donarteli
come segno d'amore.
Vorrei...
trovare parole del cuore
per farti capire
le emozioni struggenti
che provo con te.
Vorrei...
poterti cullare
sospesa su un'amaca
tra le margherite fiorite
e la melodia degli usignoli.
Vorrei...
essere una goccia
di rugiada
per scivolare lievemente
sul tuo candido corpo.
Vorrei...
accarezzarti e stringerti
per sempre
fra le mie braccia
dicendoti: amore ti amo.
Elio Roberto Rinaldi
Composta giovedì 2 luglio 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: elio

    Che bello...

    Che bello... Se potessimo
    creare una maniera...
    Far prendere
    per mano
    tutte le persone
    della Terra.
    Che bello... Se potessimo
    abbracciare
    tutte le mamme
    del mondo...
    e ringraziarle,
    commossi,
    per il loro immenso
    impegno quotidiano.
    Che bello... Se potessimo
    concretamente aiutare
    ogni famiglia in difficoltà
    e offrire sempre un gesto d'affetto
    una goccia di speranza,
    un po' di pace per vivere...
    Elio Roberto Rinaldi
    Composta sabato 27 giugno 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: elio

      Una passeggiata

      Una passeggiata
      in bicicletta,
      tra i prati fioriti
      e il verde di piante
      da poco sbocciate.
      Le mani strette
      ai manubri,
      sfidare il sole
      cocente
      nelle armoniose
      stradine di campagna.
      Fermarsi a bere
      e firmarsi per sempre
      con due teneri cuori
      sulla fontanina
      del paese antico.
      Una passeggiata
      d'amore
      innocente,
      sincrone pedalate
      come un volare
      senza ali,
      sorrisi e rincorse
      tra un tappeto
      di rose rosse
      e margherite profumate.
      Nel gioioso cammino
      promesse sincere
      e pensieri infiniti
      tra giovani colombi,
      purezza d'amore
      alla luce
      del sole.
      Elio Roberto Rinaldi
      Composta martedì 9 giugno 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: elio

        Ricercare

        Ricercare la strada
        perduta
        verso la meta
        che porti sollievo.
        Rigirarsi tra i vicoli
        della speranza
        e perdersi
        nel grigio viale
        della noia.
        Trovare rifugio tra le mura
        consolatrici di casa,
        ove il pensiero
        è alle cose trascorse
        pesanti
        come una palla al piede.
        Riassaporare la gioia
        e ritrovare il sorriso
        specchiandosi timido
        negli occhi lucenti
        di una fanciulla
        che tende una mano.
        Elio Roberto Rinaldi
        Composta lunedì 15 giugno 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di