Questo sito contribuisce alla audience di

Inutile

Inutile
In un mondo senza senso
Ancora qui
In una notte senza tempo
Sei con me
e una fame mi assale
Fragile
Come dormirò?

Non te ne andrai
Per stanotte sono viva
Tu che ne sai
Corro e vado alla deriva
e non so più sognare
Persa nel mio batticuore
La mia mente scorre avanti inesorabile
e si ferma nelle mie braccia vuote

Cercherò di prenderti la mano
Cercherò di dirti che ti amo
e sparirò se me lo chiederai
Non proverò più a parlare
a volte può fare troppo male...

Immobile
Per non rovinare tutto
Non credere
Che le parole bastino a capire
Aspetterai
Ancora un altro giorno, un'ora
Perché lo sai non è il momento, ancora no
Se domani, però...

Sei nel sole, la pioggia, il vento, il mare
Sei un delirio che non conosce parole
Sei nell'aria, respiro te
e mi preparo a un'altra lacrima
Per noi

Inutile
Corro e vado alla deriva
e fragile
Per stanotte ancora viva.
Composta sabato 28 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta