Scritta da: elendegori

Anno Nuovo

Ti amo, notte, ultima dell'anno
i calendari quando cambiamo,
corre una slitta di cervi con campane
piena di regali tanto belli.
E pensiamo per il tempo già andato,
facciamo piani per il futuro nostro
decidiamo che è giusto di avere
questo che anche noi potremmo dare.
Il vino rosso gioca nei cristalli
il pino brilla tutto decorato
e porta un profumo di foresta verde
che come una musica viene nella anima
Un Nuovo anno è speranza nuova
per gioia, armonia e amore
donati dall'immensità da Dio
e ricevuti da persone buone.
Dodici rintocchi e danze colorate
nelle piazze, ristoranti, case
ed io mi metto a ballare anche
con tutte queste lucide speranze.
Elen De Gori
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: elendegori

    Autunno

    Fuori l'Autunno ed il cielo piange
    Senza stagioni di frutti nei mattini
    quando il sole si svegliava di buon ora
    e non voleva tramontare
    per andare a dormire dopo.
    Fuori l'autunno ed i rami
    piangono perché le foglie -
    sue figlie sono morte!
    E sulla terra formano un tappeto
    di colori variopinti.
    Fuori l'autunno e il mare
    soffre perché le rondini
    sono già così lontane
    volando in altri paesi più caldi
    che danno loro il nido
    anche se sanno
    che sono solo migratori.
    Fuori l'autunno e tutto intorno
    È triste
    Non si ascolta più
    Il canto degli uccelli
    Che infreddoliti muoiono
    Sospinti dal vento.
    Fuori l'autunno
    Triste.
    Elen De Gori
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di