Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Don Juan

Nato a Cosenza (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Don Juan
Amo il buio,
l'ho sempre amato,
l'ho sempre venerato.
Amo il buio
e tutte le sue sfumature,
amo il buio
e restare tra le sue maglie,
amo illuminare gli altri
e nella mia oscurità riuscire sempre
ad essere quello che sono realmente.
Amo il buio
e nel buio amo i miei più grandi difetti,
amo il buio
e tutto quel vorticoso senso
di vuoto che mi viene a guardarlo.
Amo il buio
e quella scintillante emozione
che mi accende dentro,
quella fiamma che rende più buio tutt'intorno.
Composta sabato 4 giugno 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Don Juan
    Questa non è una penna,
    è la porta sempre aperta delle emozioni
    che cavalco ininterrottamente,
    non è una penna,
    è il confine tra la realtà
    e la realtà che vorrei,
    è il limite massimo dei miei pensieri.
    Non è una penna,
    è il salvagente in mezzo al mare
    cui mi aggrappo quando
    neanche il fiato mi rimane in corpo,
    è la luce che inseguo
    quando tutto intorno non rimane che il buio.
    Composta domenica 24 aprile 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Don Juan
      Lento il fluire delle mani
      sui tasti screpolati dal tempo,
      veloce il battito di cuore.
      Infinite volte mi sono emozionato
      al ritmo del suono addolcito dal vento,
      infinite volte ho pianto bagnando
      le nocche impegnate a districarsi
      e incantare il cielo.
      Profuma l'aria di rose fresche
      e sento i brividi salire lenti,
      scuotere ogni atomo di questa
      nave senza remi e senza rotte.
      Regalo a te questa mia vita
      e te la porgo sulle mani
      increspate dall'intenso vivere,
      dall'intenso impavido ardire
      che ha bruciato ogni residuo pudore.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Don Juan
        Lascio nel tempo le parole che non ho detto,
        le parole che avrei dovuto dire,
        quelle che avrei dovuto trattenere
        e quelle che forse era meglio non pensare.
        Lascio nel tempo le emozioni che la vita mi ha dato,
        le notti passate ad amare le stelle,
        i giorni in cui lasciavo che le fiamme mi divorassero,
        e tutte quelle volte che ho pianto
        nella complicità del silenzio
        o di qualche nota scanzonata.
        Lascio nel tempo tutti i giorni che nn ho sorriso alla vita,
        i giorni in cui l'aria era troppo densa per respirare,
        il cielo troppo bello da guardare,
        la notte troppo bella da vivere.
        Lascio nel tempo il tempo che ho perso,
        quello che ho sprecato e tutto il tempo
        che mi è scivolato accanto senza che l'abbia notato.
        Lascio nel tempo una illeggibile firma
        per porre fine a quell'oscuro libro,
        perché ora è tempo di vivermi,
        di viverti, di viverci.
        Composta giovedì 4 novembre 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Don Juan
          Cade la pioggia e lava via
          una notte senza luna,
          cade e scivola lenta tra le mani,
          si affretta sul viso e solca
          lunghe linee sulla schiena.
          Ad ogni goccia un brivido scuote
          impetuoso il cuore addormentato,
          ad ogni goccia una lacrima
          si fa strada tra gli occhi scuri
          e va a morire sulle labbra.
          Sono sassi i pensieri che affollano
          le strade della mente,
          sono diamanti che non so più
          immaginare i tuoi occhi,
          sono giorni senza fiato i miei.
          Vota la poesia: Commenta