Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Diego P.

Liberami

Illuminata dalla luna una lacrima
Solcava il volto coperto dal pesante elmo
Quella stessa corazza, segnata da mortali fendenti
Unica difesa in dolorose battaglie
Stringeva ora il petto, imprigionava il cuore battagliero
Di un impaurito cavaliere.
Inginocchiato, la spada come bastone
Senza più fiato per parole d'amore
i sentimenti soffocati dal freddo metallo
Attende l'incantesimo della sua Musa
Anela poche parole mai dimenticate
Capaci di distruggere l'immortale armatura
e sprigionare nuovamente
La sterminata luce del suo amore.
Composta mercoledì 5 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Diego P.

    Insofferenza

    Vento che scorre sulla pelle
    Inebriato dal dolce profumo di limoni in fiore
    Quando una nuova alba giunge a ricordare
    La voce della donna amata

    Il pianto acuto di un violino
    Canta di un uomo condannato
    Ad un amore impossibile
    Vivere di baci dolci più del miele
    Parlare con sguardi più profondi del mare
    Ma destinato a camminare nel silenzio della notte
    In boschi avvolti dalla nebbia.
    Vota la poesia: Commenta