Scritta da: DIEGO FURLAN

La malattia

Basta con la malattia...
d'ora in poi penserò solo alla poesia
così il mio fisico sarà più sano
e volerò in deltaplano
raggiungerò le stelle
e dirò loro quanto sono belle
saluterò la luna
che ricambierà
portandomi fortuna
tornerò poi sulla terra
a raccontare a tutti che la vita è bella.
Diego Furlan
Composta giovedì 19 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: DIEGO FURLAN

    L'indifferenza

    Fu ritrovata sul ciglio
    di una strada
    spoglia delle sue vesta
    e resa nuda dalla vita
    che le aveva portato via
    ogni cosa
    aveva cercato un appiglio
    dove rimanere aggrappata
    ma è scivolata
    nell'indifferenza.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: DIEGO FURLAN

      Quel sentiero

      Fiero del mio selvaggio essere
      intrapresi un sentiero sconosciuto.
      Quando all'improvviso...
      un'aquila reale compiacente con
      il mio naso imperiale
      mi scortò nella strada maestra
      di una incontaminata foresta.
      Là nessun'anima protestava,
      e non c'era traccia di vita agitata.
      Ed è stato in quell'istante
      che il mio cervello fumante
      si è spento lentamente
      ed è nato un poeta eccellente.
      Diego Furlan
      Composta giovedì 19 novembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di