Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Diana Barbieri

Punto a capo (l'inizio di una nuova fine)

Punto a capo
e sono nuovamente qui.
Punto a capo
vorrei solo te
il resto non ha importanza.
Punto a capo
e non so cosa fare
perché colui che mi pareva amico
non vuole sostenermi.
Punto a capo:
è un nuovo inizio
che già rimpiange il passato.
Punto a capo...
è incredibile come i dolori più grandi
si trasformino in inezie
e rinasca il tormento
di non poterti avere.
Mi hai tenuta la mano...
per te forse non è stato nulla
per me è stato tutto...
Dimmi amore
devo vivere di quel momento?
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Diana Barbieri

    Addio

    Addio sogno bello
    addio dolce amore...
    Mai più salirò dove oggi ti ho parlato
    o almeno, mai più, con quello spirito...
    Addio speranze
    voi che siete state le allegre compagne
    di questi freddi mesi.
    Addio nobile sentimento
    che turbinavi dentro di me
    addio...
    hai lasciato il posto al dolore.
    Addio...
    ma come si fa a dire addio
    così a cuor leggero
    come se si giocasse
    come se si scherzasse...?
    Come se tutto potesse tornare
    quando, invece, rimpiango solo
    tanti bei ricordi
    no... illusioni!
    Addio occhi dolci
    addio labbra morbide
    perché domani vi rivedrò
    ma, questa volta, mi farete del male
    perché siete solo simbolo
    di un amore mancato.
    Addio amore mio
    perché con il sogno di te
    muore anche una parte di me...
    Ed ora mi ritrovo qui a dirti addio
    mentre vorrei venir spazzata via
    dalla corrente violenta
    di un mare in tempesta.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Diana Barbieri

      Diverrò fredda pietra

      Sei volato via illusione mia
      perché illusione altro non eri
      te ne sei andato nel peggiore dei modi
      lasciando dietro di te
      delusione, rancore e brutture.
      Non ci sei più, non per voler tuo
      ma per mio desiderio
      perché non sei colui che ho amato.
      Era la tua maschera più bella
      la più dolce, giusta e romantica
      ma non eri tu...
      E non c'è soluzione, parola o gesto
      che possa cancellare la realtà
      non c'è pensiero che nasca dal cuore
      che possa farmi dimenticare...
      Diverrò fredda pietra
      per non farmi più ferire da te.
      Diverrò quello che non avrei mai voluto:
      una ninfa dal cuore metallico
      senza più lacrime per piangere...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Diana Barbieri

        Al destino

        Cosa ne sai tu della paura
        un velo sottile che avvolge il cuore
        prima della grande prova?
        Come credi che ci si senta
        a camminare su strade dissestate
        con la carne lacerata
        che col suo sangue nutre la terra?
        Cosa ne sai tu del terrore
        che ti prende, più di una bella canzone
        al sol pensiero di non poterlo avere?
        Come credi che ci si senta
        quando tutto quello che vorresti
        è tutto ciò che non hai?
        Ed ora che dovrei fare?
        Ora... che penso a lui
        che non è qui con me?
        L'attesa ormai è breve
        è un soffio di vento primaverile
        che preannuncia forte burrasca
        o forse... dolce stagione.
        È l'attesa delle speranze
        quando la mia anima si prepara
        a percorrere strade dissestate
        con la carne bagnata di sudore e sangue
        per nutrire la terra...
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Diana Barbieri

          Domenica pomeriggio

          Fuori c'è il sole
          ed un vento leggero
          che sfiora bandiere colorate.
          È un pomeriggio bellissimo
          è uno di quei pomeriggi
          che annunciano la primavera
          è un pomeriggio che promette:
          l'inverno se ne andrà.
          Ed io vorrei che uno di quei raggi di sole
          mi entrasse dentro
          per gridare che anche il mio inverno avrà fine.
          Cala la sera tristemente
          in tutta la sua magnificenza.
          Un vento gelido mi scuote il cuore
          è il vuoto che c'è di te
          è una pagina bianca
          che forse mai verrà scritta
          è la dolce amarezza
          di un'illusione
          è la disperazione
          che non si sa placare.
          Intanto una vecchia canzone suona
          quasi preghiera di un'anima persa
          nei bui antri dell'amore.
          Vota la poesia: Commenta