Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Diana Barbieri

Umano fra gli uomini

Queste parole non ti arriveranno mai.
Sono incise sulla carta
da mano stanca
che la notte non trova riposo.
Pensa a te.
Volontà... no, destino.
Sono incise in un cuore
stanco di sperare nell'impossibile
stanco di essere fratello
di una mente di sogni irrealizzabili.
Sogni belli come te.
Sono creatura di maggio
sono piccola anima diversa
che crede tutto abbia un senso
anche il dolore
che è sintomo di cambiamento.
Sono anima d'altri tempi
che aspira al romanticismo...
che aspira a te
non per quel che fai
non per dove vivi
o per quel che hai
ma per le tue labbra:
donami le tue labbra e me ne andrò
ti lascerò in pace
a vivere una vita, che vorrei mia
ma così non è.
Donami i tuoi occhi caldi
e la seta morbida della tua nuca
e me ne andrò da questa terra
per scoprirne altre
da vivere con te.
Divieni vagabondo, o solo...
umano fra gli uomini
ed io ti amerò per sempre.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Diana Barbieri

    Colei che io sono

    Credimi...
    se io solo sapessi
    dove cercare una risposta
    ci andrei.
    Sciocca e stupida
    è colei che crede nelle fiabe
    ignorante e ottusa
    è colei che già crede di conoscerti
    colei che ti insegue
    con la sola forza
    della sua ingenua mente
    colei che viaggerebbe
    nella tua dorata terra
    se solo, in un momento di luce
    non si rendesse conto
    che tutte le genti riderebbero di lei.
    E così percorre pensosa
    quella strada, che è la sua vita e
    credimi...
    se solo io sapessi
    che quella strada è anche la tua
    più leggiadramente
    io, la percorrerei.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Diana Barbieri

      Passato

      Io sento voci
      di gente passata
      io sento voci
      nell'antica musica
      che li accompagnarono
      ed io, che sono
      sangue del loro sangue
      piango delle loro disgrazie
      e gioisco dei loro successi.
      Io subisco il fascino
      di antichi gentiluomini:
      sedotta e abbandonata.
      Io ho impresse negli occhi:
      sete colorate
      lussuosi abiti
      semplici lini.
      Io vivo qui
      ma in realtà...
      ... abito con loro...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Diana Barbieri

        L'attesa (dedicata a Dino Campana)

        Vivo attendendo qualcosa
        qualcosa di cui non sono
        ... a conoscenza
        perché la conoscenza
        è l'essere della vita
        e della vita io son ricca
        ... e me la giocherei a dadi
        per saper cosa attendo.
        Attendo, forse, l'uomo
        ed il suo più caro figlio
        o forse no
        forse aspetto solo l'antitesi
        ... della vita
        con le sue paure
        ed il buio che invece è luce
        la luce dell'attesa:
        quella che io attendo.
        Vota la poesia: Commenta