Poesie di Delia Viscusi

Studentessa, nato martedì 23 aprile 1991 a Benevento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Leggi di Murphy e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Rea
Ti hanno detto che ci siamo incontrati,
è vero, ma è anche vero che
ci hanno ricamato sopra.

Capelli e occhi neri,
labbra invitanti,
ma non mi sono fatta sfiorare.

Lui mi guardava,
lui mi parlava,
lui mi ammaliava:
stavo morendo,
volevo toccarlo,
ma non l'ho sfiorato.

E più si avvicinava a me,
più il cuore mi esplodeva in petto
e mi venivano i brividi sotto la pelle
e avevo un'autostrade di farfalle nello stomaco,
ma prima di peccare
sono fuggita via.
Delia Viscusi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rea
    Sì all'ironia dove meno te l'aspetti,
    a tutto ciò in cui credo,
    alla pasta,
    allo shopping finanziato da terzi.

    Sì allo studio,
    alla macedonia di fragole,
    al sole ma anche alla pioggia,
    all'ultimo giorno di scuola,
    al cibo,
    a viaggiare in treno.

    Sì al tram,
    ai cd rom,
    a sentire parlare il francese da una ragazza francese,
    al cioccolato bicolore,
    al romanticismo.

    Sì a suonare il pianoforte,
    ai ragazzi con i capelli lisci e neri,
    al thè a limone,
    alle sagre,
    a Napoli,
    al cocco,
    alle scatole di latta colorate.

    Sì ai libri,
    alle ciliegie,
    ai siciliani,
    allo scrivere i temi,
    alle autoccasioni,
    alle feste,
    ai felini,
    a passare gli esami al primo tentativo,
    al gelato alla nocciola,
    alla buona compagnia,
    a trovare lavoro,
    alle gite scolastiche.

    Sì alla coca-cola e al rum coca e cocco,
    a Parigi,
    al gioco di carte Uno,
    al profumo del caffè,
    agli occhi neri per gli uomini e azzurri per le donne,
    alla televisione spenta,
    ai concerti,
    ai sogni.

    Sì a leggere l'oroscopo quando sono di buon umore,
    alle candele profumate,
    ai jeans ma anche alle minigonne,
    a cantare a squarciagola,
    alle scarpette di ginnastica,
    alla neve,
    al tiramisù che fa mamma.

    Sì alla musica a tutto volume,
    ai colori,
    agli occhiali da sole,
    al rumore e al profumo del mare,
    alle bancarelle del mercato,
    a dormire col piumone,
    a guidare all'alba,
    a fare paradiso con la persona che ami,
    a scrivere...
    Delia Viscusi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rea
      Se il mare non parla più
      e non ha più la stessa voce
      è solo colpa tua,
      perché gli hai confessato
      quello che mi hai fatto
      e come Gesù Cristo
      lo hai fatto morire in croce.

      Ed è sempre colpa tua
      se l'aria non profuma più
      e se il verde lentamente muore.

      C'è solo la luna che ancora ti difende,
      ma si arrenderà perché se hai sbagliato
      è stata colpa sua:
      splendida bastarda e complice nei tradimenti.

      Il sole, quando mi guarda, non scalda più,
      e nel momento in cui dovrebbe splendere,
      brilla poco.

      È solo colpa tua.
      Delia Viscusi
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di