Scritta da: Dige

Si può avere nostalgia...

Si può avere nostalgia di un luogo
che non abbiamo vissuto?
Di un diverso odore
che ci svegli ogni mattina?
Non trovo la mia corsa
tra i rami intricati di stazioni
tra autostrade arrovellate
di squallida grandezza
tra le orchestre di smog
e le grida dei camion
convogliati da bambini
nella città di specchio.
Non trovo le tue mani
nel momento del bisogno
amico di penombra
illusione di grandezza.
Non trovo la tua fede
fatta d'ombre e ciclamini
pilastri d'ossa e porpora
cosparsi di ricchezza.
Solo il vento chiuso irrompe
come plasma nel bocciolo
quel respiro di tramonto
ch'esce dal tuo sguardo
concreta in amore
ogni accenno di presenza
e con la scure squadra
la nascente figura
di me stesso.
Dario Trentini
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di