Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

Amore

Amore sconosciuto amore
bistrattato amore confuso amore

Amore che ritorna impassibile, eterno
amore bambino, vergine sconfinato
amore di giovinezza illusa

Amore condiviso d'anime spaventate
sconfitte dall'amore mediocre,
senza passione senza sacralità

Consumistico amore: scandaloso
ma sempre amore, intimo amore
che scava le viscere, doloroso
irrinunciabile inscindibile amore.
Dario Motti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax

    Il fantaccino

    Sono soltanto un giovane uomo
    un'ombra che passò nella storia
    una coscienza svanita nel nulla

    Un giocattolo nelle mani dei potenti
    un niente, un soldato
    tradito dal suo principe

    Carne da cannone sacrificata
    immolata all'inettitudine all'arroganza
    dei generali, dei re soldati
    degli infausti dittatori
    di tutte le epoche di tutti i colori

    Quì nella terra arrossata dal mio sangue
    tutti aspetto con pazienza e silenzio,
    tutti sono venuti i potenti
    non uno ha disdetto il penoso
    appuntamento: tutti in ginocchio
    hanno implorato il mio perdono

    Non il mio perdono voi dovete chiedere
    dissi: ma il perdono degli occhi
    sbarrati di milioni di madri

    Cercherete il buio inutilmente!
    Chiuderete gli occhi inutilmente!
    Con le mani coprirete il viso inutilmente!

    Vi scruteranno!
    Vi scruteranno!
    Vi scruteranno!

    Severi giudici gli occhi sbarrati delle madri
    giudici severi per tutta l'eternità.
    Dario Motti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Maestro

      Caro maestro il tuo canto
      cancellò i tristi pensieri
      del tempo rubò alla vecchiaia
      regalandoci una sorsata di giovinezza

      La tua voce potente cristallina
      autorevole sbaragliò gli invidiosi, i mediocri
      annullò degli uomini le differenze le divergenze
      accumulandoli in un applauso liberatorio

      Ora anche adesso lassù susciterai
      l'applauso del buon Dio degli angeli
      e di tutti i bambini della terra.
      Dario Motti
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di