Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

Pioggia

Pioggia che taccheggi discreta
sui vecchi tetti, sulle auto parcheggiate
sull'umanità che frettolosa
vaga nella città umida ed indifferente

Pioggia che strapazzi i ricordi,
le violente stazioni della vita,
che bagni con lacrime
i sassi antichi testimoni della storia

Che bagnasti le trascorse vite dei nostri padri;
i gloriosi passati; le vergognose menzogne
i pianti dimenticati, i dolori assopiti

Pioggia purificatrice
lava i nostri cuori
dalla paura, dall'indifferenza
dalla stupidità: dalla quotidiana
monotonia della mediocrità

Lava i corpi i pensieri
le anime di noi poveri viventi

Lava le sozzure gli escrementi
di questa contorta civiltà

Torni posarsi sui fiori
la rugiada pura e libera
della nostra passata
irrecuperabile giovinezza.
Dario Motti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax

    Intrepida giovinezza

    L'intrepido sapore
    della giovinezza

    Dove il sapore del sesso
    condiziona le emozioni,
    tumultuoso sangue investe i sensi,
    il cervello s'annebbia
    cadi nella voluttà

    Libero da pregiudizi e paure
    affondi il membro turgido
    nell'agognata fessura

    Un tumultuoso caldo vortice
    avvolge l'esuberante vitalità

    Sudore gemiti carezze
    baci, lingue che s'incrociano,
    bollenti sussurri, parole rubate
    parole violente: sussurrate

    Il sole batte furioso sui corpi
    che sputano velocemente
    l'essenza d'amore

    Si rilassano stesi al sole
    si rilassano con un sorriso
    complice: malizioso.
    Dario Motti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Non ti dimenticherò

      Dormi il sonno della speranza eterna,
      nel tuo giaciglio di terra
      tua madre t'abbraccia nel calore della vita

      Il tuo cuore dorme nel petto
      germogliando una piccola viola

      Sapremo ritrovarci un giorno
      quando l'eterno mare dell'esistenza
      spingerà la mia barca nel tuo porto silenzioso

      Vedremo nel cielo dell'eternità
      colorarsi i nostri volti, nel sorriso
      di chi contempla l'infinita libertà
      l'amore della pietà di Dio.
      Dario Motti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: dax

        Libellule

        Libellule dalle ali spezzate
        il cielo ha inghiottito
        i vostri pensieri d'amore

        Sui fiori rattristati
        dalla vostra assenza
        cala il sipario della notte,
        come cade l'illusione
        della libertà, il potere
        vi schiaccia in una
        morsa di ghiaccio sporco

        Libellule dalle ali spezzate
        gli occhi sbarrati
        sul viso del vostro assassino
        si riempiono di sangue vergine

        Libellule dalle ali spezzate
        la severità del vostro giudizio
        condannerà noi ad un eterno pentimento.
        Dario Motti
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: dax

          Paesaggio

          Sulle colline sfuma la nebbia
          misteriosa come un sogno
          ammorbidendo le cime solitarie

          Nel fresco del mattino scroscia
          l'acqua del torrente, nuotano
          pigre le trote sognando
          un grande fiume pulito

          Gli alberi sussurrano tra loro
          chiamandosi a vicenda, sbadigliando
          con i loro lunghi rami innocenti.

          Mentre tra le foglie le farfalle
          dispiegano insonnolite
          le loro fantasiose ali:
          colori di primavera.
          Dario Motti
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di