Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

Primavera

Arriva la primavera con le sue novità
si presenta con una leggera brezza
che scompiglia le foglie cadute d'autunno

Che s'insinua tra i rami scarni degli alberi
sollecitando le piccole gemme al risveglio,
a godere del sole i primi tenui raggi vivificatori

Risveglia i ruscelli dal loro bozzolo di gelo
i passeri svolazzano felici nell'aria frizzante,
nei boschi aria nuova aria di vita di rinascita

L'eterno rincorrersi delle stagioni

Suonano le campane nell'aria libera della primavera
felici rintocchi per ricordare ai distratti uomini
l'eterna verità, l'eterno risorgere della vita

L'eterno scardinarsi dai lacci della materia
l'eterna risurrezione, l'eterno seme
che muore e rinasce ogni generazione.
Dario Motti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax

    Stringi i pugni e vai

    Esecrabili siano coloro
    che avvelenano la terra che ci nutre
    l'acqua che ci disseta,
    l'aria che ci sostiene

    Coloro che violentano
    l'infanzia degli uomini e della terra

    Che turlupinano le menti
    con programmi stupidi, illusori

    Che anestetizzano le volontà
    con valanghe di notizie
    inutili d'aberrante stupidità

    Esecrabili siano coloro che dileggiano
    gli antichi amati presepi di gesso
    così cari alla nostra lontana infanzia

    Dove puri ed innocenti c'incamminavamo
    verso il futuro, ignari del feroce divisore
    che silenzioso attentava alle nostre vite

    Ora che nel silenzio e nella solitudine
    sentiamo la vecchiaia allungare il passo

    Il tempo che sfugge tra le dita,
    i ricordi tornano ad allietare la nostra mente:
    le parole del mio vecchio maestro Villa,
    "Dario stringi i pugni e vai".
    Dario Motti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Vita

      La vita è un fuoco,
      che brucia gagliardo

      Solitaria fiamma sconvolge
      nel suo ardere i pensieri,
      le solitarie emozioni

      Gli irredentistici ricordi
      le soavi amorose passioni:
      le violente passioni!

      Vita che trascorri
      veloce, serena, ambigua
      vita vissuta, sciupata

      Vita terrorizzata, annoiata
      vita che rincorre il sesso
      fugace, inappagante
      che insegue i sogni
      gli ideali l'illusioni

      Vita solitaria di poeta illuso
      di bambino abbandonato
      nel grande viaggio della storia.
      Dario Motti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: dax

        Piante

        Le piante rivestono
        la terra di vita operosa

        Giganti che s'ergono maestose
        sui nostri orizzonti
        che magnanime ci regalano
        l'aria per le corse campestri,
        per i canti serali

        Dove realtà e fantasia
        si mescolano al bosco
        immerso nella luna

        Amiamo le piante,
        che sfamano l'umanità,
        che riscoprono all'uomo
        il sapore del vento

        Che rinfrescano le nostre estati
        accarezzando con le alte foglie
        le nubi bianche del cielo

        Salviamo le piante che ci donano
        come antiche divinità silvestri l'avvenire.
        Dario Motti
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di