Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

San Lorenzo

Cadono le stelle
lacrimando il cielo,
cadono sul nostro amore
graffiandolo di luminosità

Amore fisico
amore veritiero,
tra le lenzuola umide
calde di vita di passionalità

Vdrò il tuo corpo nudo
palpitante, sincero
unendoci nell'amore
il sacramento vero
che unisce i corpi
all'universo intero

Verso quelle stelle c'innalzeremo,
verso quel Dio vero
che tutti cercano
a qualunque età

Vedrò nei tuoi occhi
la Sua Luce

Nelle tue mani
la Sua Forza

Nel tuo corpo
la Sua Vitalità

Nel tuo sorriso
il Suo Amore

Nella tua risata
la Sua Umanità

Legati al nostro amore
cammineremo nella vita

Poe mano cammineremo
per mano innamorati
il tempo non ci spaventerà

Per mano cammineremo
per mano innamorati
verso l'eternità.
Dario Motti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax

    Anima mia

    Quando finalmente
    ci arrenderemo al Tuo Amore
    dall'orgoglio libereremo la mente

    Sul pianeta risanato
    pianteremo rose e gigli luminosi
    nel nostro orto arato

    Schiere di bambini cresceranno forti
    se dal nostro cuore
    cancelleremo i subiti torti

    Distribuiremo il pane
    sulla mensa del mondo
    tutti avranno il suo; anche il nostro cane

    Ma se vogliamo che ciò s'avveri
    torniamo pregare
    come i nostri nonni pregavano ieri.
    Dario Motti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Afa

      Afa d'agosto sulla città
      piante bruciano nell'aria malata
      piangendo silenziosamente

      Piante: morti tronchi
      corrosi dai veleni
      che entrano nei nostri polmoni
      insudiciano il nostro sangue

      Piante gridano a Dio
      la loro disperazione

      Uomini ballano vanesi sulla crosta del mondo
      noncuranti della catastrofe imminente

      Acqua avvelenata nelle radici
      nel nostro corpo

      Piante rinsecchite
      rodotte a segatura vivente schiantano

      Angeli terrorizzati abbandonano
      il pianeta gridando

      Uomini!... uomini!... uomini!
      Penitenza!... penitenza!... penitenza!
      Dario Motti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: dax

        Santa Pasqua

        Splende il Sole libero:
        nell'aria frizzante volano
        le rondini, i cuori
        esultano alla speranza

        Nell'aria il profumo
        soave delle rose, essenza
        di vita di felicità

        Ronzano le api
        nei prati ricchi
        di fragranze antiche
        ed eterne

        Rigenerata è la vita
        si purificano le anime
        nella certezza

        Egli è Risorto!
        Si! È veramente Risorto!

        Primizia della primavera.
        Dario Motti
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di