Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Dario Motti

Nato venerdì 1 settembre 1950 a milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: dax

Fiammante

Sull'altura il fiammante
sole giudica gli uomini!

Avete assassinato la mia dolce sposa,
madre vostra, madre di tutti i viventi.

Terribile sarà la mia collera,
genocidi di voi stessi,
infanticidi di tutti i miei bambini.

Uomini stolti, infingardi uomini
traditi dal vostro stesso potere,
dalla vostra diabolica perfidia,
dal vostro orrore.

Sull'altura il fiammante
sole giudica gli uomini!

Giusta e verace sarà la mia collera.
In un'apoteosi di fuoco
abbraccerò la mia dolce sposa
rigenerandola per una nuova eternità

Sull'altura il fiammante
sole giudica gli uomini!
Composta nel maggio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax
    Faremo volare aquiloni
    nei cieli del domani.

    Faremo volare aquiloni tra cirri
    rossi e bianchi nembi del cielo.

    Faremo volare le speranze,
    i sogni dei ragazzi.

    Faremo volare i nostri ricordi,
    le frustrate speranze
    dell'adolescenza lontana.

    Faremo volare aquiloni,
    tra canti, risa,
    acerbi abbracci e casti baci.

    Correndo sull'erba,
    assaporando il sapore della terra,
    respirando l'aria frizzante
    della giovinezza,
    leggendo nei tuoi occhi
    la luce intensa della vita.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax

      Nuova pioggia

      Nella valle risuona il brontolio
      del tuono, si sente nell'aria
      il profumo della pioggia,
      che fremente attende scrosciare
      su alti alpeggi, su boschi ombrosi.

      Scroscia la pioggia del cielo
      scivolando su antichi sassi,
      inzuppando leggere foglie,
      scroscia su ceppi tagliati,
      su dimenticati sentieri,
      cancellando vecchie
      orme, tracce del passare
      del tempo, dei ricordi.

      Scroscia la pioggia serena amica,
      pioggia rigenerante, pioggia
      salutare, che rinfresca la terra
      assetata, le mandrie silenziose,
      rocciose guardiane vette,
      le anime perdute, rinfresca i silenzi
      che raccontano vecchie
      leggende di misteri e d'amore,.
      Composta nel novembre 2009
      Vota la poesia: Commenta