Scritta da: Dario Magnani

Di nuovo

Immagino un ambito famigliare, sereno e colmo d'amore.
Vedo un orizzonte lontano, che è amico e fonte di luce.
Sento le parole di una canzone, capite perché soave ne è la musica.
Abbraccio il vento fraterno, che giovane, sicuro, forte, e orgoglioso m'inebria.
Precipito dall'orrido di un monte, che la caduta ne è dolce perché voluta.
Arrivato, tocco la superficie ancor tesa del mare, di cui tutto è fonte.
è un'esplosione in cui i sensi arringano.
è l'apoteosi di un fine ch'è di altri ed a lungo negato.
Ora tutto è chiaro, finalmente: mio il mondo, perch'è amato!
D'un tempo è il ricordo di veri amici: sentimenti ch'ora risaputi, non son più dimenticati!
È in silenzio, in un abbraccio, piangendo di gioia, che vi cingo di un amore nato dentro...
è con la forza di un respiro a lungo trattenuto, insieme e per sempre, che respiriamo la vita...
E gridiamo ridendo al sorgere di un nuovo sole...
Di nuovo!
Dario Magnani
Composta giovedì 5 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Dario Magnani

    Ovunque

    Autunno.
    Solo con me stesso.
    Sulla cima di una dolce collina.
    Il paesaggio è misto, fra radure e boschi.
    Il cielo è sereno, azzurro, screziato di innocue nubi.
    L'ora è giovane, l'aria è fresca e i miei sensi ne sono stimolati.
    La mia mente vaga, estasiata dal silenzio e dalla solitudine che mi circonda.
    Sono seduto su un soffice manto erboso, appena in pendenza, in confine fra bosco e radura.
    La mia visuale è ampia e spazia fino alla linea del profilo collinare, confine tangibile fra aria e terra.
    Mi manchi, anche se sei con me ovunque.
    Sei fra le chiome dei boschi, nell'azzurro del cielo, nel silenzio della solitudine, nella calma delle radure, nella frescura dell'aria, nel manto erboso...
    Tu sei il mio paesaggio ed insieme siamo l'aria e la terra, ma... Mi manchi.
    Mi manchi fino al dolore forte e straziante.
    Mi accorgo infine che in tutto questo manca un fiore...
    Tu, il fiore più bello!
    Dario Magnani
    Composta lunedì 9 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Dario Magnani

      Pioltello (MI)

      Mi son trovato nella vita,
      a lavorar lontano dalla mia terra.

      Devo dir, anche se è già finita,
      Che non è stato come star in guerra!

      Con la gente che lì ho conosciuto,
      il rapporto è stato vivo ed anche bello.

      Sento che anch'io a lor sono piaciuto,
      Che nel cor terrò l'ameno Pioltello!
      Dario Magnani
      Composta lunedì 24 agosto 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di