Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Danut Gradinaru

Un pò di tutto (dal timoniere...al magazziniere), nato giovedì 21 novembre 1974 a Mangalia (Romania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Danut Gradinaru

Ho scelto l'amore

Ho scelto l'amore,
un fuoco infinito di metafore
che il piccolo cuore innocente
sa comprendere
in un attimo fuggente.

Non sono più il bambino
che correva a piedi nudi
nel giardino assetato di rose blu.
La sete mi ha fatto crescere
ogni santo giorno!

Ho scelto l'amore,
il quadro astratto pastellato
in cui tutti i colori si dipingono
mano per mano
con un tocco sottile di stile.

E l'unica iperbole che conosco
è la speranza del déjà vu:
una linea continua, simmetrica
che unisce nella fragranza del eternità
due anime gemelle che si riconoscono.
Composta sabato 3 settembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Danut Gradinaru

    I colori del mondo

    viaggia il tempo sulle ali del vento
    trascinando con se le foglie di magnolia
    un déjà vu compreso nello spazio
    che accende la luce nel traguardo del cammino
    e sa di vita di dolore e amore
    dell'indimenticabile profumo
    e del grande cuore
    che fremita nel polso di ogni respiro

    viaggia il vento nel tempio del tempo
    lanciando le frecce brillanti del sole
    ed ogni freccia si finge di essere una parola
    composta da lettere impregnate di sudore
    ogni verso un messaggio poetico
    una bellissima canzone
    che raccoglie in un attimo
    tutti i colori del mondo.
    Composta domenica 10 luglio 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Danut Gradinaru

      Sotto la neve

      Sotto la neve spunta l'agrifoglio,
      spuntano le ali degli angeli bianchi,
      spuntano i sorrisi delle guance arrossate;
      spuntano i desideri di tutti i bambini.

      Sotto la neve tra i rami di ginepro:
      L'Immacollata Concezione...
      il dono è divino e arriva dal Cielo;
      è al di sopra di tutti. È sincero!

      Sotto la neve il gelido inverno
      sembra un babbo addormentato,
      tra migliaia di stelline bianche
      che russa nell'eco del silenzio.

      Sotto la neve ti ho conosciuto,
      caro Natale con la barba bianca...
      tra le più belle favole dei nonni,
      tra i ricordi e grandi canzoni.

      Sotto la neve che copre l'istante
      la vita accende colore nella forma
      e tutto si illumina di intenso,
      quando la casa prende vita. D'inverno...
      Composta sabato 8 dicembre 2012
      Vota la poesia: Commenta