Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Daniele Fiaschi

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Daniele Fiaschi
Ciò che vuoi te lo do col mio amore,
una spalla sulla quale aggrapparti,
una mano che tiene la tua,
una lacrima se vuoi piangere
o un sorriso se vuoi ridere,
tutto il mio tempo per ascoltarti
se vuoi sfogarti,
se vuoi giocare,
se vuoi discutere
o litigare.
Vuoi partire?
Dove vogliamo andare?
Non c'è denaro per viaggiare
ma chi se ne frega,
ci vogliamo bene.
Ho un forte abbraccio per te
ogni qualvolta ti senti insicura
e sarà facile,
insieme,
sconfiggere la paura.
Ma ormai è finita
ci dividiamo,
un bacio, una carezza
e ti tengo la mano,
ci siamo amati in ogni momento
ed averti incontrato
è stato il giorno più bello
della mia vita!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniele Fiaschi

    Un tuffo nei ricordi

    All'inizio ci pensavo,
    ed era una follìa!
    Credevo di aver risolto
    perché ormai non c'era più
    e farsene una ragione era la soluzione,
    non obbligatoria ma necessaria.
    Poi il tempo risveglia il ricordo
    e i sogni lanciano il sasso
    nello stagno del pensiero.
    Piccole onde lentamente
    si muovono verso riva,
    la raggiungeranno mai?
    Li finiscono e nessuna torna indietro,
    ma ormai il sasso è nel fondo.
    Lo stagno è tornato piatto
    ed il sogno svanisce
    lasciandomi irrisolti molti pensieri
    e l'uica ragione di essere,
    ora per me,
    è la follìa
    perché è la sola cosa che mi aiuta a sognare
    chi ormai non c'è più
    e vorréi raggiungere
    semplicemente lanciando un sasso.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniele Fiaschi

      Senso di libertà

      Sento che  è giunto il momento,
      è l'ora di partire,
      ed i grandi spazi che mi circondano
      sussurrano,parlano di libertà.

      Con tutti quei colori
      che gridano gioia al cuore
      ed il vento che mi accarezzerà,
      so che una vita viaggiando ci sarà.

      Non finisce e va sempre avanti
      incontro al sole che brucia sulla pelle,
      in alto sui monti e poi giù verso il mare
      abbraccio il mondo e continuo a respirare.

      Un grido sull'immenso che ho avanti agli occhi
      un passo avanti ed un tuffo nella gioia
      poi mi fermo ammirando il tramonto
      e aspetto l'alba,quella nuova,per partire.

      Non finisce e va sempre avanti
      incontro al sole che brucia sulla pelle,
      e dal mare salgo in cima ai monti
      abbraccio il mondo e continuo a respirare.

      Ogni giorno giungerà il momento,
      scatterà l'ora di partire,
      e circondato da immensi spazi
      continuerò ad ascoltar la libertà.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniele Fiaschi
        Cos'è L'odio?
        All'inizio ci pensavo
        ma era una follìa!

        Poi ho visto la morte
        e chi la recava
        e allora ho pensato che era pura follìa,
        quindi Odio.

        È pura follìa pensare all'Odio
        è un sentimento incomprensibile
        come incomprensibile
        è la mente di chi odia

        La pagina dove sto scrivendo è bianca,
        l'inchiostro che sto usando è nero,
        scrivo di giorno perché c'è luce
        e poso la penna di notte perché cala il buio,
        vado a dormire.
        Mi piace il mare nel caldo d'estate
        ma anche i monti nel freddo d'inverno...

        potrei dirne mille per capire che
        ogni cosa diritta ha un suo rovescio,
        una faccia ed il suo stesso contrario
        e devono imparare a convivere perché
        tutte e due devono tenere fermo al centro l'ago della bilancia della vita,

        amore odio
        vita

        L'Odio è solo il contrario dell'Amore
        ed anche esso può diventar follìa,
        Teniamoci questi sentimenti senza farci troppe domande
        sul perché della loro esistenza,
        è un mistero, il mistero della vita.
        Vota la poesia: Commenta