Scritta da: Daniela Cesta

Per me stessa

Voi conoscete
Daniela?
nessuno la conosce
neanche io.
Io sono il troppo di tutto,
nella mia libertà di pensiero
nessuno riesce a raggiungermi
e nella solitudine io gioco,
nessuno può amare
un cigno solitario.
perché il cigno ama l'acqua
che lo sorregge
con estrema dolcezza
nel cuore e nell'anima nascosti
nel quieto lago dei suoi pensieri.
silenzioso e affascinante
nella sua solitudine,
anche il cigno va verso l'eternità,
incompreso
e poco amato.
io mi chiamo Daniela and
la mia vita è la scrittura,
sulle ali della poesia io vivo.
Potenza della bellezza dell'anima,
inguaribile sofferenza dello spirito,
Guardate le stelle
io sono qua.
Daniela Cesta
Composta lunedì 29 ottobre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta
    A volte è così difficile
    essere capiti in amore,
    ma tutto dipende da quanto
    amore noi riceviamo.
    Nessuno da credito alle vostre parole
    se non siamo amati,
    se non siamo amati
    nessuno capisce ciò che noi diciamo.
    Quando non siamo amati
    noi appariamo come persone strane
    a volte sembriamo come pazzi
    e veniamo accusati di
    possedere due personalità.
    Ma la mancanza di amore
    rende noi impazienti e
    insoddisfatti, critici
    a tutto ciò che circonda noi.
    Cerchiamo di trovare la nostra viai nel buio.
    Daniela Cesta
    Composta lunedì 29 ottobre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Io amo il vento

      io amo il vento
      perché mi da il senso della libertà
      amo lo scorrere dell'acqua
      impetuosa e travolgente
      di un torrente tra le rocce,
      amo la corsa tra gli alberi
      perché io respiro
      la loro corteccia,
      amo l'orizzonte lontano
      perché è infinitamente aperto,
      amo le stelle così distanti
      perché attraverso di loro
      io ascolto il respiro
      dell'immenso universo
      che dice: "voi fate parte di me!"
      Daniela Cesta
      Composta sabato 27 ottobre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        I poeti

        Cosa è un poeta?
        una fulgida stella
        che piange e ride
        incomprensibile a tutti,
        a volte vive su una
        soffice nuvola blu,
        a volte dentro l'inferno più buio,
        oppure su un flebile diaframma,
        altre volte dentro la corolla di un fiore,
        ma ogni volta che scrive
        sono i più brillanti anni della sua vita.
        ultimi sopravvissuti e mai perduti.
        anime forti come l'acciao.
        maltrattati e amati,
        ammirati e odiati
        nulla possiamo fare per loro,
        i poeti sono come il vento
        nessuno sa dove vanno,
        solo loro sanno che
        tutti dobbiamo andare
        verso l'eternità.
        Daniela Cesta
        Composta sabato 27 ottobre 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          L'acqua di mare

          L'acqua del mare
          nel suo salato è
          estremamente dolce sul corpo,
          nessuno accarezza come lei,
          nel tramonto estivo,
          in quell'orizzonte infuocato
          io sono sua,
          il mare coccola me
          con gradevole tiepidezza,
          mentre i rossi raggi
          del tramonto arrivano
          quieti sul mio corpo,
          brilla la schiuma di mare
          nei miei occhi socchiusi,
          il mare mi abbraccia tutta,
          tiene me nel suo eterno mistero,
          il sole rosso piano scompare,
          e la luna argentEa è solo per noi.
          Daniela Cesta
          Composta sabato 27 ottobre 2012
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di