Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Cesta

copri noi oh notte

Copri noi oh notte!
i nostri corpi stanchi,
circonda noi oh cielo!
abbracciate noi oh stelle!
illuminate i nostri sogni bui!
melodiosa notte buia,
che arrivi dal profondo universo,
non ingannare noi,
ma, stringi noi tutti
con dolcezza estrema,
che sia una notte leggera
piena di luce,
ascoltanto il respiro dell'universo,
sussurri pieni di amore,
che circondano il cuore.
Anima mia, non piangere,
dormi con gli angeli.
Composta giovedì 15 novembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Il passaggio

    io penso che le persone
    che non possiedono amore
    in questo mondo e non vengono amate
    e predisposte ala solitudine
    sono anime destinate ad essere amate
    non in questo mondo ma
    nell'altro più radioso.
    Dio ha destinato ognuno di noi
    a circondare la nostra anima
    di caldo amore radioso,
    dunque non dobbiamo essere tristi
    nel mutare il nostro mondo un giorno
    verremo amati come abbiamo
    sempre desiderato, nel profondo,
    della nostra anima,, nello spirito sofferente,
    non ci sarà più la sete d'amore,
    Sotto le ali protettive di Dio
    nessuno soffrirà più, il passaggio
    sarà immensamente grande
    e pieno di luce.
    Composta martedì 30 ottobre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      le svolte

      Le svolte nella vita
      sono così attendibili a volte,
      la vita di questo tempo
      decide per me,
      ancora una volta cambia
      il vento trascina me
      in senso antiorario,
      io non so dove mi porterà
      ancora una volta devo cambiare
      le mie abitudini,
      per questo io non amo le abitudini,
      perché la mia vita di volta in volta
      ha proibito a me
      di legarmi a qualsiasi abitudine,
      a volte anche le farfalle piangono
      sopratutto quando non riescono
      ad aprire le proprie ali.
      Al contrario delle mie
      che non riesco piu a chiudere.
      Composta lunedì 29 ottobre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Per me stessa

        Voi conoscete
        Daniela?
        nessuno la conosce
        neanche io.
        Io sono il troppo di tutto,
        nella mia libertà di pensiero
        nessuno riesce a raggiungermi
        e nella solitudine io gioco,
        nessuno può amare
        un cigno solitario.
        perché il cigno ama l'acqua
        che lo sorregge
        con estrema dolcezza
        nel cuore e nell'anima nascosti
        nel quieto lago dei suoi pensieri.
        silenzioso e affascinante
        nella sua solitudine,
        anche il cigno va verso l'eternità,
        incompreso
        e poco amato.
        io mi chiamo Daniela and
        la mia vita è la scrittura,
        sulle ali della poesia io vivo.
        Potenza della bellezza dell'anima,
        inguaribile sofferenza dello spirito,
        Guardate le stelle
        io sono qua.
        Composta lunedì 29 ottobre 2012
        Vota la poesia: Commenta