Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Cesta

Ognissanti

Dio ha donato a noi come aiuto
i Santi protettori, invochiamoli e preghiamoli
aprite il cuore al vostro Santo, di cui portate il nome,

i Santi sono esseri normali, come ognuno di noi,
ma loro, sono stati capaci di essere piccoli e umili,
hanno aiutato gli altri nel loro piccolo mondo!

Nessuno di noi nasce santo, ma, ognuno di noi
può diventarlo! Guardando non le cose della terra
ma quelle invisibili del cielo!

Dio chiama tutti alla santità! Perché Dio ci ama
e vuole tutti nella sua casa,
nessuno deve sentire di non essere in grado, di diventare Santo!

Amate Dio come amate voi stessi, aiutate gli altri,
abbiate rispetto e cura del vostro corpo, perché dentro di noi
dimora lo Spirito di Dio!

I Santi sono stati allegri, rispettosi, contenti di vivere nelle parole di Dio,
i Santi sono stati peccatori che hanno cambiato la loro vita,
seguendo Dio con la mente, il cuore, la castità,

sono stati tutti innamorati di Dio e la loro ricompensa è
la beatitudine del paradiso, godono della sua luce per l'eternità.
Preghiamo questi spiriti santi, la preghiera è potente,

la preghiera sposta montagne e apre i mari,
la preghiera è la luce di Dio che entra dentro di noi,
e dona gioia, pace, amore, dolcezza e felicità,

latte e miele per la nostra anima.
Composta sabato 31 ottobre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniela Cesta

    Vivere l'autunno

    Tramonto d'autunno rosso sanguigno,
    sussurra nel bosco, tra la caduta delle foglie,
    in un carosello di colori che, scuote gli occhi e la mente,
    incanta lo spirito, dona gioia senza tempo.

    Ascolto la melodiosa armonia, delle foglie,
    accarezzate dal vento e dal cielo per l'ultima volta,
    le foglie sembrano farfalle delicate, osservare la natura in autunno
    fa bene al nostro cuore e alla mente, il nostro profondo sarà in simbiosi.

    Con l'equilibrio della nuova stagione, gustare questo cambiamento,
    vivere l'autunno è impressionante, con i suoi aromi e sapori,
    le foglie rappresentano i nostri cari, che lasciano noi per sempre,
    ma la terra è la nostra rinascita, un giorno non lontano.

    I colori struggenti delle foreste, rosse, gialle, viola, marrone,
    sono la gioia della terra, sotto il cielo fragrante, mentre tutti si preparano
    alla futura stagione più fredda. L'autunno è saggezza e verità,
    momenti silenziosi, pensieri e ricordi intorno all'anima,

    sensazioni preziosi vicino alla natura, sotto un cielo grigio o chiaro,
    io non voglio perdere, neanche un attimo di questa
    meravigliosa stagione, malinconica e importante,
    dolcezza infinita e opportunità, di crescere nello spirito.
    Composta mercoledì 4 novembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      Un amore oltre il firmamento

      Gesù Cristo è il re dell'universo
      il re dei re, nel mio cuore e nel firmamento,

      con i tuoi stupefacenti occhi, pieni di incondizionato amore e pace,
      nell'incredibile Messa cattolica, hai lasciato la tua essenza

      perché non è solo una semplice preghiera,
      ma un grande e potente sacrificio, donato da Dio

      a tutta l'umanità, per i nostri bisogni spirituali,
      L'altare rappresenta il monte Calvario

      simbolo del Tuo sacrificio divino, dove scorre il Tuo sangue,
      il Tuo candido e puro corpo noi mangiamo,

      per la remissione dei nostri peccati, coloro che
      partecipano a questo santo banchetto,

      vengono santificati e benedetti da Dio stesso,
      ognuno può rapire il Tuo cuore,

      dimenticando se stesso per amarti.
      Nella sacrificio domenicale i palpiti del cuore si elevano

      insieme all'incenso verso il Cristo profumato d'amore,
      Gesù diventa parte di tutti e viceversa

      ogni anima può avere la sua particolare relazione, con il Signore,
      occorre solo, un cuore morbido che si unisce al cuore di Dio,

      nell'eccezionale, indescrivibile, straordinario,
      rapporto d'amore con il Sacro Divino.
      Composta domenica 22 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Un amore cosi

        Un amore vero è trasparente,
        come la luce che attraversa pianeti e galassie,

        l'amore non si nasconde, non teme nulla,
        è pieno di gioia, fiducia, bontà, condivisione,

        sereno e dialogante, scambiarsi opinioni e informazioni,
        solo per comprendere non per prevalere sull'altro.

        È bello condividere l'identicità di emozioni e sentimento,
        un desiderio reciproco che tutto vada per il meglio,

        un amore quieto, sereno, limpido, stabile di fiducia,
        confidenza, senza timore o disagio, ma solo speranza e ottimismo,

        e su tutto regni il rispetto, un rispetto assoluto per l'altro,
        esiste un amore così?
        Composta giovedì 5 novembre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Daniela Cesta

          Sul sentiero delle querce

          Sul sentiero delle querce, il mio spirito nasce ogni volta,
          vicino a questi maestosi giganti, angustie e dispiaceri,
          fuggono da dentro me, lasciando spazio alla luce,

          il respiro delle querce, nutre il corpo, la mente e il nostro cuore,
          i rami con le foglie ingiallite, si elevano verso il cielo, con grazia e magnificenza!
          Loro conoscono il mistero del tempo, dobbiamo sempre trovare

          il lato positivo di ogni cosa, dobbiamo cercarlo dentro noi stessi,
          nella profondità del nostro cuore palpitante e nella nostra anima, che vive nel silenzio, della profondità
          è come un piccolo uccello, nel deserto che non vola, che aspetta...

          il rosso tramonto, abbraccia le querce, ultima carezza prima del buio della notte.
          Sotto gli alberi, ci sono io con un abbraccio, un sorriso o un semplice bacio
          tra il gorgogliare, di un ruscello, nella brezza del vento.
          Composta venerdì 30 ottobre 2015
          Vota la poesia: Commenta