Le migliori poesie di Daniela Bonomi

Consulente ambito odontoiatrico, marketing e comu., nato martedì 23 giugno 1964 a Brescia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: DANA

Respira tu per me

Vorrei non so perché
provare per un giorno
sentire che si prova
sapere che respiri
soltanto tu per me
mi chiuderei la bocca
ed anche le narici
certezza che non muoio
lo farai tu per me
abbandonarsi in toto
che sensazione strana
è oppio nel sapere
speranza ancora c'è
ma tu chi sarai mai?
Ancora non hai occhi
ne braccia ne profumo
sei notte senza luna
m'illumino per te.
Daniela Bonomi
Composta martedì 16 marzo 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: DANA

    Alle persone dolci

    Alle persone dolci
    che ci sfiorano
    che dicono poco
    che non si mettono in gioco
    una cosa voglio dire
    siate più vere
    perché solo nelle fiabe
    il finale è sempre uguale

    osate sfidare
    non state a galleggiare
    nuotate, immergetevi e risalite
    tirate fuori l'anima e non solo
    gridate a voce vera "chi io sono"
    diteci di voi, della vostra rabbia
    che la timidezza frena
    ma non abbaglia

    parlate con la passione del cuore
    fate un gran rumore
    della colomba morbido
    se vorrete il volo
    ma come aquila
    avventatevi sul topo
    che il vostro grido
    non sia stanco

    che rispecchi l'anima
    e non il branco.
    Daniela Bonomi
    Composta domenica 12 luglio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: DANA

      Le strade sono le stesse

      Le strade sono le stesse
      di tanti anni calpestati
      i vicoli hanno l'odore dei giorni di scuola
      nelle vetrine si specchia
      la donna che sono
      ma per un attimo mi rivedo
      dipingere con fiori i miei Jeans
      e quel viso di ragazza
      che nessuno capiva
      perché non c'era mai
      dove sarà ora
      in che posto del mondo
      ad annusare ricordi di spezie ad Istambul?
      O a visitare un presepe
      magia di realtà
      la mano del nonno
      orgogliosa stringeva
      a darmi forza nel tempo a venire
      e credere in me
      nei miei sogni
      come il padre non sa
      bello l'avere mani piccine
      nella memoria del tempo

      Le strade sono le stesse
      di tanti anni calpestati
      ma se guardi in alto
      qualcosa di antico
      qualcosa che non avevi mai notato
      ti parlerà del futuro
      ti dirà che ce n'è!
      Daniela Bonomi
      Composta giovedì 24 dicembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di