Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Daniela Bonomi

Consulente ambito odontoiatrico, marketing e comu., nato martedì 23 giugno 1964 a Brescia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: DANA

Emozioni raccolte

Ho trovato un foglietto
cascato di mano in autogrill

Normalmente non l'avrei raccolto
ma è stato un attimo,
ho sentito un impulso fortissimo
come se mi avesse parlato in un dialetto dimenticato
dicendomi: "raccoglimi tu che puoi capire,
raccoglimi tu che sai non giudicare".

L'ho raccolto, ma come se qualcosa di prezioso avessi rubato
l'ho infilato in tasca velocemente e me lo sono scordato.

L'ho letto oggi, che strano, ne avevo come il sentore
che irradiasse calore amore, in un giorno grigio di cuore malato.

Sono pezzi di poesia abbozzati in mano,
scritti male sull'onda di un emozione.

Con fare reverenziale
li ho letti in punta di piedi senza far loro del male.

Non sono Montale,
ma la mano tremante di un uomo anziano
che voleva ancora ricordare i palpiti del suo cuore.

Grazie per averli lasciati cascare.
Composta lunedì 23 marzo 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: DANA

    È passato il tempo

    È passato il tempo
    Accarezzandoci il cuore
    Ti ha viziato i giorni con parole nuove
    e allargando le braccia di chi incrociate le aveva
    Dipingendo sorrisi e cancellando pensieri
    e'passato del tempo forse ma nemmeno troppo
    Divincolandosi piano come in un gioco
    Intrecciando ghirlande di poesie nel mio cuore
    Contenere la gioia poi per timore
    Avevo fatto una lista di cose da dire
    Tante cose da fare che nemmeno ricordo
    Amore se lo vorrai capire questo è il mio regalo ed è già molto.
    Composta lunedì 29 giugno 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: DANA

      Senza tempo

      Non so
      se scrivo per me o per te
      Stasera
      Ma è stato bello sentirti
      Non chiederti il perché
      dopo tanto tempo
      E non ringraziare!
      l'amicizia e l'amore
      son grati a se stessi
      Fa che non esistano
      giorni
      di ossimori mesti
      la morfina nasconde le domande
      ma le risposte
      s'affollano
      in quegli occhi gentili
      che ti accarezzano ancora i capelli
      Ricorda di ridere
      davanti allo specchio
      poiché io
      sono lo specchio
      e ti vedo buffa
      con l'armadio che esplode
      nel campo minato
      delle tue paure
      E riportami la tua vita
      fa che sia
      ogni giorno diversa
      non sopporto la noia
      e l'hai promesso
      che vivrai per raccontarmi
      come stasera
      che trent'anni eran ieri
      e spingevamo la tua Charleston
      per farla partire
      così come oggi
      io spingo te
      a ricordare
      per vivere.
      Composta giovedì 1 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta