Le migliori poesie di Daniela Bonomi

Consulente ambito odontoiatrico, marketing e comu., nato martedì 23 giugno 1964 a Brescia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: DANA

Se fossi un bimbo

Se fossi un bimbo
Ma non lo sei
Morirei di tristezza
per non averti abbracciato

Se fossi un bimbo
Ma come mai
Arriveresti tardi
nel mio giardino antico

Se fossi un bimbo
Ma non sia mai
Avresti forse il tempo
di veder spegnere le nostre luci

Se fossi un bimbo
Ma non sarai
Amerei il tuo disegno
sbiadito di noi.
Daniela Bonomi
Composta giovedì 9 dicembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: DANA

    Inverno

    Ed all'inverno riapro la porta
    Stupito mi chiede - sei sola stasera? -

    Gli dico - entra pure, ma non fare domande
    Lo sai non ti amo, preferisco l'estate-

    -Scusa stasera sono un po stanco,
    ho portato il peso del rimpianto-

    -Non mi interessa ciò che hai portato
    io ne ho da vendere, l'hai dimenticato? -

    Il cuore sussulta e bussa anche lui
    Una lacrima ride sporgendosi un poco
    a bagnare qualcuno ma solo per gioco

    -Una lacrima sola non bagna nessuno! _

    -e un cuore che balla senza una festa...
    Che storia è mai questa? -

    Guardando la luna
    che sembra sincera
    mi piace pensare
    sia l'occhio di Dio
    che mi sta a spiare.

    E allora lo prego
    nel modo mio strano

    -Ridammi la forza
    di stargli lontano-

    -Ridammi il sorriso
    ma non questo finto
    che uso di giorno
    che è solo dipinto-

    e riecco l'inverno che s'intromette
    -Dove posso scaldare le mie scarpette? -

    -non penserai tutta la stagione restare
    Io non ho nessuna voglia di gelare

    Io voglio amare tanto e di gusto
    Voglio scaldarmi con l'uomo giusto

    Credevo ci fosse... mi sbagliavo
    Di un vincolo unico si sentiva schiavo

    Ed all'inverno riapro la porta
    Ma per farlo uscire... perché io non son morta.
    Daniela Bonomi
    Composta mercoledì 28 ottobre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: DANA

      Una casa spettinata

      Ho una casa spettinata
      Come la mia vita

      Ha nodi come scale
      Stanze gonfie la sera
      E finestre ubriache
      riflettono il mare

      Divani di sogni
      Tappeti di illusioni
      Dolce polvere nei libri
      A passarci la lingua

      Ho una casa spettinata
      Come la mia vita

      Pareti da riscrivere
      Piangono colori
      Lampade allucinate
      Ridono per nulla

      A respirare il mio senso
      questa casa dov'è?
      Daniela Bonomi
      Composta lunedì 6 giugno 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: DANA

        Sonnifero

        Le gocce cadono
        la lingua le accoglie

        è un sapore malato
        un sollievo di nulla

        di lingua assopita
        gonfia e taciuta

        distillo ricordi
        le grida da muta

        cercando l'oblio
        di un sonno di bimba

        di carezza perduta
        di lenzuolo tra le dita

        la parete protegge
        un lato dei sogni

        risveglio di baci
        che ti colgano nuda

        e non sai dove sei
        ma t'importa un bel nulla.
        Daniela Bonomi
        Composta lunedì 6 giugno 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di