Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Daniela Bonomi

Consulente ambito odontoiatrico, marketing e comu., nato martedì 23 giugno 1964 a Brescia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: DANA

Il bambino con tre anime

Ho conosciuto Dio un giorno qualunque
Non si è annunciato in modo spettacolare
Aveva gli occhi pieni di speranza di una coppia di mezza età
Ma io vedevo un unico grande amore
e seduto che mi guardava un bambino fortunato con tre anime

Ho conosciuto Dio un giorno qualunque
l'ho visto nell'accoglienza che mi avete offerto
a me perfetta sconosciuta capitata li per caso
Mi avete aperto la vostra casa e regalato le emozioni di una vita
e il bambino con tre anime mi ha sorriso

Ho conosciuto Dio un giorno qualunque
Nel toccare il vostro amore così profondo
Nel vedere i vostri occhi sorridere ad un racconto che mi ha devastata
Come madre non voglio immaginare il dolore, la perdita di un figlio
e il bambino con tre anime giocava sereno

Ho conosciuto Dio un giorno qualunque
quando mi avete mostrato le foto dei vostri due bellissimi figli
quando li avete chiamati angeli la vostra forza mi ha contagiato
erano bellissimi nelle vesti umane ora lo saranno ancor di più
e il bambino con tre anime mi ha mostrato un suo disegno

Ho conosciuto Dio un giorno speciale
Avete cancellato il disagio che mi aveva invasa
Con un onda calda di spontaneità, e non c'era nessun fine
e non vi ringrazierò mai abbastanza
Per avermi fatto conoscere il vostro unico figlio
Il bambino con tre anime mi ha dato un bacio.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: DANA

    Quando l'amore ti prende per mano (filastrocca)

    Quando l'amore
    ti prende per mano
    È quasi un delitto
    restargli lontano

    Ti apre gli occhi
    scombina i capelli
    Piega le gambe
    anche ai ribelli

    Impenna il cuore
    e senza difetto
    Parti da un bacio
    e ritrovi il letto

    Spogliato l'orgoglio
    vestita la luna
    Ti chiedi nel sonno
    sarà che poi dura?

    Il troppo che hai visto
    e se pianto hai davvero
    È sorriso leggero
    È appiccicata paura

    Di fata matura

    Vacanza finita
    ghiaccio caldo tra le dita
    Ma al freddo immaginato
    metto maglioni...

    ... di sole annodato.
    Composta giovedì 26 agosto 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: DANA

      Il destino parla chiaro

      Il destino parla chiaro
      alle sue ombre mute
      muove i fili
      dei bambini soli
      sembravi una musa d'altri tempi
      nello spirito del sole
      della tua casa persa
      che rifugio non lo è stato mai
      la tua bellezza palese
      tristemente volgare
      di bambina truccata
      ne celava un'altra
      non ci sono errori
      nei sogni e nel tempo
      l'errore è il disegno
      che hanno fatto di te
      quando troppo piccola
      violentato cuore
      dadi non avevi
      per rilanciare domani
      troppo presto
      o forse troppo tardi
      quella gomma impietosa
      ha sbiancato tutto
      tranne il ricordo
      libero... di te.
      Vota la poesia: Commenta