Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Cleonice Parisi

Avrai

Avrai da salire e scendere scale;
Avrai voli ed abissi;
Avrai giorni e notti;
Avrai fiori e sassi.

Avrai,
e versando lacrime crederai di non aver mai avuto.

Avrai,
e con un peso nel cuore, sentirai di non aver mai amato.

Avrai,
e con le lacrime negli occhi, crederai di non aver mai visto.

Avrai,
e col vento tra le mani, sentirai di non aver mai stretto;

Avrai e nel credere di non aver mai avuto,
la tua vita sarà trascorsa.

Avrai da scendere e salire scale,
scenderai e salirai tra sollievo e affanni,
ma ricordalo.

Avrai voli ed abissi,
nei voli guarderai in basso
e dagli abissi guarderai in altro,
ma ricordalo.

Avrai giorni e notti,
nei giorni sorriderai alla luce
e nella notte verserai lacrime,
ma ricordalo.

Avrai fiori e sassi
dei fiori conserverai il profumo
e dei sassi la dura materia,
ma ricordalo.

Avrai
e nell'avere comprenderai che l'alternanza del vivere ti era maestro.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cleonice Parisi

    Chiedi Cerca e Prendi

    Il ricevuto,
    sarà quello che avrai cercato.
    Il guadagnato,
    sarà quello che avrai osato toccare.

    Niente ti sarà dato, se non lo avrai cercato.
    Niente riceverai, se non avrai osato prenderlo.

    Chiedi
    Cerca
    Prendi

    Come l'aquila allargherà le ali per regnare nel suo cielo,
    così tu allargherai le tue ali per rendere libero il tuo cuore nella vita.

    La tua indecisione
    sarà la penna con cui sottoscriverai la tua fine.

    Chiedi
    Cerca
    Prendi

    Cammina attraverso l'irto sentiero
    asciugando le lacrime alla luce di quel
    sole che scorgi, avanza.

    Il te del domani sarà la sommatoria,
    del chiesto,
    del cercato
    e del preso
    Se nulla avrai cercato, nulla ti sarà dato.

    Chiedi
    Cerca
    Prendi

    La vita è un semplice addizionale,
    senza addenti il risultato sarà sempre zero.

    Cambia quel risultato,
    chiedi,
    cerca
    e prenditi la vita.
    Rendi il sognato sogno realizzato, vivi.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cleonice Parisi

      Tu non guardi

      Quando osserverai nel fosso oscuro della tua incomprensione,
      vedrai solo il buio di pensieri che non volano,
      osserva invece laddove la luce dimora eterna,
      ed in quel luogo a te ben noto
      ritroverai il sentiero alato del tuo cuore.

      Quando non sentirai più del vivere la voce,
      non ascoltarne il silenzio,
      ma impara a riconoscerne il canto.

      La vita non smetterà mai di brillare
      e la sua voce di cantare,
      sei tu che più non guardi.

      Guarda laddove volano le aquile
      ed in alto nei cieli dei cieli
      troverai il sentiero
      che ti innalzerà al vivere.

      Non tentennare oltre laddove il buio regna,
      la vita è luce
      anche quando ne riconosci solo il suo volto buio.

      Guarda e guardati,
      il baratro è la dove tu guardi,
      ma non dove tu cammini.

      Quando la notte ti offrirà il suo silenzio,
      cerca la canzone del giorno
      e danzando alle sue note tu ritornerai alla vita.

      Il giorno palpita laddove tu non guardi,
      guarda alla luce e di luce vivrai.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cleonice Parisi

        Ardente Gelosia

        Succhierò l'essenza di questo sentimento
        e del suo siero rivestirò il mio corpo spoglio.
        Gocce ruvide mi graffieranno la pelle
        ma lingua calda ne laverà le ferite.
        Brucerò di questa essenza
        che mi infuoca dal di dentro
        e di questo fuoco
        farò stelle da innalzare al cielo.
        Morbidamente mi concederò
        al voluttuoso dire della gelosia
        canto celato
        di una profonda appartenenza.

        Gelosia sarai tu messo di vita,
        e quando al mio cuore conficcherai spina
        io saprò d'aver vissuto amore.
        Gelosia tu dell'amore sei la spia
        lampeggia ti prego
        fammi sentire palpitare il cuore.

        Gelosia vento che sbatte la mia vela
        soffia impetuoso,
        riscalda le mie passioni,
        accendi il mio fuoco,
        e trascinami laddove c'è ardore.

        Vivimi gelosia
        instilla avido desiderio,
        ed incontenibile voglia
        e attraverso il fluido sentire
        della mia essenza
        io berrò amore.

        Gelosia,
        devastami,
        possiedimi
        più intensa sarai
        e più profondo
        sarà il messaggio d'amore
        ascoltato dal cuore.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Cleonice Parisi

          L'Anima del Mondo

          Quando sentirai di dover dare,
          dai,
          e nello sfogo spontaneo della tua ricca fonte
          che il divenire del tutto si attua.

          Quando sentirai di dover amare,
          ama,
          e nel donare stelle
          che avrai illuminato il cielo nero del vivere.

          Quando sentirai di vibrare alla voce del tuo cuore,
          vibra,
          non resterà chiuso il tuo sentire tra le mura che scorgi,
          il sentire del mondo ha orecchie grandi
          per godere dei tuoi fremiti.

          Ogni sentimento generato dalla tua sacra fonte
          invero non ti appartiene,
          prezioso tesoro è nel cuore della vita.

          La tua ricchezza è la ricchezza del tutto.

          La tua forza e la tua gloria
          non resteranno sterili frutti,
          è nel buon dare
          il dare unico
          che migliora il vivre.

          Quando sentirai di dare,
          dai ascolto alle armoniche vibrazioni del tuo cuore
          e non alla razionale sentenza della tua ragione,
          dai,
          e nel dare non avrai raccolto la tua sola gioia
          ma avrai alimentato la gioia al mondo.
          Vota la poesia: Commenta