Scritta da: Cleonice Parisi

Mille passi

Mille passi

Tra il dato e l'andato;
Tra il tolto e il molto;
Tra il dire e il fare;
Mille passi tra te e il mare.

Tra bianco e nero;
Tra pioggia e sereno;
Tra l'alto e il basso;
Mille passi prima di un sorpasso.

Tra il dire e il fare;
Tra terra e mare;
Tra sole e luna.
Mille passi e più di una duna.

L'orologio del vivere
scandirà mille passi
tra te e i tuoi successi,
affinché gli stessi
possan restarti impressi.
Cleonice Parisi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cleonice Parisi

    Ferma il Tempo

    Inchioda il tempo
    accendilo di un sorriso.

    Si cruccia mica sole
    quando un pochino muore?

    O dal suo sonno al mondo grida,
    l'inizio di una nuova sfida?

    Ferma il tempo
    legalo al tuo ieri,
    assaporalo nel tuo oggi,
    mentre lo proietti nel domani.

    Mica la foglia ingiallita
    grida alla vita la sua dipartita?

    O del suo cadere sà
    che in un altro corpo
    presto ritornerà?

    Ferma il tempo
    asservilo oggi
    a quel che il futuro chiede,
    e del passato fanne sgabello
    per appoggiarci il piede.

    Affinché il tuo guardare
    di molto si possa innalzare.

    Ferma il tuo tempo
    non ti crucciare
    molto ancora c'è da fare.
    Cleonice Parisi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cleonice Parisi

      La chiave azzurra

      La chiave azzurra
      avea culla
      nella mano del nulla.

      Giunse un bimbetto,
      il prediletto,
      figlio perfetto
      di colui che abitava
      al di sopra del tetto.

      Aprì la mano,
      e piano, piano
      la chiave azzurra
      che avea culla
      nella mano del nulla,
      corse nel petto
      del prediletto.

      Campane a festa
      placaron tempesta,
      colombe in cielo
      strapparon il velo,
      e lentamente il cuor
      della gente
      riconobbe la propria
      sorgente.

      La chiave azzurra
      avea culla
      nella mano del nulla,
      ed ora la tiene
      chi al tuo cuore
      vuol più bene.
      Cleonice Parisi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cleonice Parisi

        I ricordi

        Dai al ricordo il giusto peso,
        anche se molto avrai tolto e preso.

        Di ricordi si vive e di ricordi si muore,
        dipende da quel che ora ti muove.

        I ricordi...

        sono la scuola del passato
        da cui tanto hai appreso,
        a cui tanto hai dato;

        sono la terra del presente,
        in cui tu seminasti semente,

        sono casa piena e vuota,
        ma sempre prima o poi gira la ruota.

        Ai ricordi non restar legata,
        vola alta e al tuo presente sii grata.
        Cleonice Parisi
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di