Scritta da: Cleonice Parisi

Cerca la tua Stella

L'amore è quel sentimento che eternamente muta,
esso non avrà mai la forma che ricordi,
ma sempre e solo la forma che ancora non ti è nota.

Quando un dì cercasti nel fondo del tuo cuore, amore,
e credesti d'aver trovato la più preziosa delle pepite,
ti vidi camminare altero nel mostrare al mondo quel tuo prezioso cimelio,
ma l'amore non è qualcosa di muto,
che giace nella profondità dell'anima.
Non è la fredda pepita che mostrasti al vivere con orgoglio,
l'amore è quel sentimento che eternamente muta,
esso non avrà mai la forma che ricordi,
ma sempre e solo la forma che ancora non ti è nota.

Se un giorno ti domanderanno di misurare il tuo amore,
tu sorriderai a codesta insensata domanda,
chi te l'ha posta, non ha mai conosciuto amore.

Non esistono invero unità di misura per pesare l'amore,
esso vive e vivrà sempre nella sola idea del vivere,
e così come non puoi misurare l'intensità di una vita,
tu non potrai mai misurare l'amore.

Raccogli i fiori di una vita e non misurarne mai il senso,
perché ogni attimo vissuto sarà stato amore,
che tu lo abbia o meno compreso.

L'amore è quel battito di cuore che si eleva al cielo,
e resta con il suo eco a ricordare al mondo,
la magia di un cuore.

Seppur fugace cometa sia la vita umana,
la sua lunga scia ti parlerà sempre e solo
del suo amore per la vita.

Quando un dì cercasti in fondo al tuo cuore amore,
è non sapesti cosa elevare al vivere per farne mostra,
se non la tua intera vita,
e decidesti di vestirti di un sorriso per il mondo,
fu allora che la vita prese il tuo cuore di luce,
per farne una stella.

Da sempre le stelle del cielo,
illuminano il buio della notte,
ricordando agli uomini di buona volontà,
la magia dei cuori,
e la forza dell'amore.

Amore,
vuol dire sorridere con il cuore alla propria esistenza.

Sorridi,
e quando alzerai gli occhi al cielo,
cerca la tua stella.
Cleonice Parisi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cleonice Parisi

    Il Gioiello

    A te gioiello del mio vivere,
    tu non sai o forse si,
    quanto onore colsi nel coglierti;

    Occhi negli occhi
    osservai le tue minute fattezze
    ma già grande,
    come il più grande gli uomini
    eri dipinto in me.

    A te gioiello del mio vivere
    la mia adorazione silenziosa
    celata nella durezza espressiva
    ti renderà forte uomo;

    A te gioiello del mio vivere
    pietra preziosa sulla mia fronte,
    ti stringerò senza stringerti
    per far respirare il tuo respiro.

    Grande uomo sarai
    grande come solo un cuore d'amore
    sa esserlo.

    A te gioiello del mio vivere
    la tua luce accese la vita in terra arida e dai tuoi occhi scorre fluida l'essenza che riflette i miei sogni.

    A te gioiello del mio vivere
    Grande onore colsi nell'accoglierti;

    Camminerai solo
    ma solo non sarai
    le parole donate nell'oggi
    ti accompagneranno nel tuo domani.

    A te gioiello del mio vivere
    grande onore colsi nell'accoglierti
    la tua mamma ti ringrazia.
    Cleonice Parisi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cleonice Parisi

      L'Anima del Mondo

      Quando sentirai di dover dare,
      dai,
      e nello sfogo spontaneo della tua ricca fonte
      che il divenire del tutto si attua.

      Quando sentirai di dover amare,
      ama,
      e nel donare stelle
      che avrai illuminato il cielo nero del vivere.

      Quando sentirai di vibrare alla voce del tuo cuore,
      vibra,
      non resterà chiuso il tuo sentire tra le mura che scorgi,
      il sentire del mondo ha orecchie grandi
      per godere dei tuoi fremiti.

      Ogni sentimento generato dalla tua sacra fonte
      invero non ti appartiene,
      prezioso tesoro è nel cuore della vita.

      La tua ricchezza è la ricchezza del tutto.

      La tua forza e la tua gloria
      non resteranno sterili frutti,
      è nel buon dare
      il dare unico
      che migliora il vivre.

      Quando sentirai di dare,
      dai ascolto alle armoniche vibrazioni del tuo cuore
      e non alla razionale sentenza della tua ragione,
      dai,
      e nel dare non avrai raccolto la tua sola gioia
      ma avrai alimentato la gioia al mondo.
      Cleonice Parisi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cleonice Parisi

        Tu che di cuore sei fatto

        Conterai le aurore,
        tu che di cuore sei fatto,
        e nelle notti senza luna
        alla fiamma dei ricordi
        accenderai il camino del cuore
        per riscaldarne le fredde pareti.

        Canterai al vento
        tu che di cuore sei fatto,
        e quando il buio colmerà la bocca di ogni tuo dire
        del cuore ascolterai
        il canto che non abbandona;

        Spiegherai ali nei sogni
        tu che di cuore sei fatto,
        e quanto il cielo lancerà spade
        tu non accetterai sfida
        e nella culla dei sogni
        riparerai la speranza
        del tuo cuore.

        Conterai aurore,
        Canterai nel vento,
        Spiegherai ali,
        tu che di cuore sei fatto.
        Cleonice Parisi
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di