Scritta da: Cleonice Parisi

La tua follia

A Follia che bussi;
A Follia del cui concepir io rifuggo;
A Follia che soffochi pensieri e parole
che tiranneggi la vita.

Follia asciugherò le lacrime dell'anima
e placherò il mare della tua esasperazione.

La follia è il pianto estremo di una anima incatenata;
La follia è la porta schiusa per chi respira solo oscurità;
La follia è la rabbia inesplosa che trova fiato nel suo urlo estremo;
La follia è la voglia di vita che tutto distrugge;

Non cedere alla follia,
frena il suo dire estremo
Ascoltandola.

Tu ascolterai la tua follia;
Tu berrai dalla tua follia;
Tu coccolerai la tua follia;
Tu comprenderai la tua follia;

La follia è il pianto estremo di un anima che soffre,
asciuga le lacrime alla tua anima
e il suo pianto cesserà di esistere.

Tu uomo cavalcherai la tua follia
come cavallo impazzito
girerai a vuoto
nel tuo cielo interiore.

Ma di quel cavallo
frenerai il passo al vivere
sia folle la tua corsa
ma nel tuo sol pensiero.

Ascolta la tua follia,
essa non è poi così folle
ti sta solo mostrando
i confini della tua prigione.
Cleonice Parisi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cleonice Parisi

    Uomo Piccola Chiesa

    Uomo Piccola Chiesa,
    nel silenzio del tuo intimo pensiero,
    celebrerai la comunione col tuo profondo essere;

    Uomo Piccola Chiesa,
    camminerai nella sacralità della tua esistenza,
    attraverso il tuo semplice esistere;

    Uomo Piccola Chiesa,
    pregherai in ginocchio sull'altare innalzato al tuo pianto,
    il Sole che ne asciughi le lacrime;

    Uomo Piccola Chiesa,
    aprirai questo luogo sacro
    a chi ugual preghiera innalzerà canto
    ed insieme mano nella mano
    schiuderete al vivere le chiese del mondo.
    Cleonice Parisi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cleonice Parisi

      La vera beltà

      La vera beltà non teme l'età
      è piena ed è gaia
      non sente vecchiaia;

      Nel suo cor all'arsura
      ha pronta la cura;

      Nel seno capace
      è colma di pace;

      Ha tra le mani l'orgoglio
      di un fiore mai spoglio;

      Ti nasce da dentro
      non senza un tormento,
      e vive al di fuori donandone i fiori.

      La vera beltà è un fiore capace
      di dar con la voce un senso di pace.

      Non servono specchi
      tu cercala invero
      nel cuore dei vecchi
      è lì il suo sentiero.
      Cleonice Parisi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cleonice Parisi

        Ardente Gelosia

        Succhierò l'essenza di questo sentimento
        e del suo siero rivestirò il mio corpo spoglio.
        Gocce ruvide mi graffieranno la pelle
        ma lingua calda ne laverà le ferite.
        Brucerò di questa essenza
        che mi infuoca dal di dentro
        e di questo fuoco
        farò stelle da innalzare al cielo.
        Morbidamente mi concederò
        al voluttuoso dire della gelosia
        canto celato
        di una profonda appartenenza.

        Gelosia sarai tu messo di vita,
        e quando al mio cuore conficcherai spina
        io saprò d'aver vissuto amore.
        Gelosia tu dell'amore sei la spia
        lampeggia ti prego
        fammi sentire palpitare il cuore.

        Gelosia vento che sbatte la mia vela
        soffia impetuoso,
        riscalda le mie passioni,
        accendi il mio fuoco,
        e trascinami laddove c'è ardore.

        Vivimi gelosia
        instilla avido desiderio,
        ed incontenibile voglia
        e attraverso il fluido sentire
        della mia essenza
        io berrò amore.

        Gelosia,
        devastami,
        possiedimi
        più intensa sarai
        e più profondo
        sarà il messaggio d'amore
        ascoltato dal cuore.
        Cleonice Parisi
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di