Poesie di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Io ti amo

Così invano mastico il tempo
privo di sapore
con la bocca asciutta
arsa come deserto
terra senza pioggia
labbra senza baci!
Oh vorrei
incatenarmi a te
portare i tuoi pesi
i tuoi dolori
le tue ansie!
Sono anche mie,
sono tutte nell'anima
sono fluido vivo
brividi che percorrono il corpo
nei miei tessuti
i tuoi vissuti
nelle mie vene
il tuo sangue
linfa del mio corpo
sei!
Finché sarai lì
in quel posto non tuo
non mio,
io vivrò a metà
diviso dalla distanza
accarezzato dalla speranza!
Io ti amo.
Claudio Visconti De Padua
Composta venerdì 22 agosto 2014
Vota la poesia: Commenta

    adagio lo sguardo per vederti

    Osservo quella sottile linea
    c'è l'infinito,
    come immense sono le acque
    del mare fatte di onde
    che vezzeggian la riva.
    Adagio lo sguardo
    sul tuo corpo e la brezza
    del crepuscolo soffia il tuo
    profumo;
    mi inebrio immobile,
    t'ammiro mentre sollevi
    le tue gambe come dolce gazzella,
    la tua pelle fatta di luna
    l'amarti è più profondo del mare
    bramo accarezzarti
    ripetutamente
    come le acque sugli statici scogli!
    Nel dolce crepuscolo
    tiepidi raggi di sole
    a velare l'infinito
    come infinito il nostro amore!
    Claudio Visconti De Padua
    Composta mercoledì 11 giugno 2014
    Vota la poesia: Commenta

      Così vorrei, cosi farei, così sarei

      Come edera
      che si avvolge
      su ogni lato
      di un ciliegio
      così vorrei
      stringerti
      al corpo
      e nutrirmi
      dei tuoi frutti.
      Le mani
      piccole api
      sui fiori
      dei tuoi occhi
      a nutrirmi
      del tuo nettare.
      Dei tuoi profumi
      di fiori selvaggi
      m'inebrirei
      e gelosamente
      come ombra fitta
      di un sottobosco
      impedirei
      a chiunque di scoprirti!
      Come brezza
      nella sera
      verrei a soffiarti
      l'anima
      dal caldo della noia!
      Sarei rugiada
      a dissetare
      le tue labbra,
      sarei le cose che fanno vivere
      e vivrei per le cose
      che ti danno amore!
      Claudio Visconti De Padua
      Composta mercoledì 21 maggio 2014
      Vota la poesia: Commenta

        Tu nettare della vita

        I pensieri per te sono come api
        che aleggiano sul mio cuore,
        gelosi del miele
        dell'anima tua
        infinita dolcezza.
        Sulle labbra
        ancora il sapore
        del tuo bacio
        è nettare
        alla mia vita
        fonte di ogni grazia,
        il tuo corpo
        un favo imbevuto
        di pappa reale
        stille portentose di passione
        il tuo silenzio
        il tuo distacco
        punciglione
        del dolore!
        Claudio Visconti De Padua
        Composta domenica 18 maggio 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di