Scritta da: Ciro Orsi

Apparenze

Squarci di terre appena passate
offrono immagini fugaci
di luoghi attraversati veloci
lasciando tracce di luce
del tuo viaggio sublime
nello spazio-tempo.
Venti salmastri da lontani orienti
attraversano il mare sottostante
carezzando la roccia nuda e gentile
tra fughe di archi e rapidi passaggi
verso porti antichi
di borghi marinai
nascosti in fondo all'orrido dirupo.
Apparenze che la sera porta via
mentre dal finestrino del tuo treno
vedi il tuo volto stanco per il viaggio.
Ciro Orsi
Composta mercoledì 18 febbraio 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ciro Orsi

    Segnalibri

    Frammenti di letture parallele
    segnalibri posti tra le pagine
    dei libri lasciati la sera
    accanto al letto
    da prendere e riprendere
    più volte senza fare torto
    a questo o a quello.
    Storie diverse tra di loro,
    percorsi ancora da esplorare,
    azzardi, congetture,
    tra un prima e un dopo
    c'è tempo di fantasticare
    aspettando la sorte
    che è già scritta.
    Ciro Orsi
    Composta lunedì 16 febbraio 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ciro Orsi

      Silenzi

      Ascoltare i silenzi profondi
      di una notte passata
      ad osservare il cielo
      mentre intorno è riposo
      dopo la dura fatica del giorno.
      È quieta la notte e dolce
      ascoltare questi echi d'eterno
      che vagano perennemente
      nelle profondità del cielo.
      Mistero che ritorna ogni volta
      e ti sorprende
      ogni volta
      come la prima volta.
      Ascoltare i silenzi profondi
      di una notte passata
      ad osservare il cielo
      tra i dubbi e le domande
      che non trovano risposte
      a poco prezzo.
      Facili passaggi
      passerelle di giunco
      cedono al tuo peso
      sino agli abissi del nulla.
      Ascoltare i silenzi profondi
      di un notte passata
      ad osservare il cielo
      e passare ad uno ad uno
      i possibili passaggi
      per superare quel mistero
      che ti separa dall'abisso
      dove non vuoi finire
      con l'alba che verrà.
      Ciro Orsi
      Composta domenica 1 giugno 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ciro Orsi

        Immagini

        Liquidi riflessi di pensieri in libertà
        inumidiscono i tuoi occhi
        un'onda che avanza
        e si ritrae
        frastagliando un'impronta
        dall'incerto contorno
        sotto i tuoi passi nudi
        e non c'è segno
        del passaggio che vive
        forte in te
        e ancora accende l'emozione
        di vivere un incanto.
        Scorrono immagini fermate nei ricordi
        di cui hai perso traccia
        incerte identità
        che in questa storia
        non troverai
        nei titoli di coda.
        Ciro Orsi
        Composta venerdì 23 maggio 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di