Scritta da: CINELLA MICCIANI

Angolo azzurro

Cerco un angolo
colmo d'azzurro
per noi due.
Che sia cielo
o mare infinito
non importa.
Cerco un'oasi
ove respirare
profumo di vita.
La tua assenza
mi segna dentro
ma il cuore
non s'arrende
alla tristezza.
Nell'anima
danzano a festa
mille emozioni
colorate
d'immenso.
Vivo attimi
di magia.
Istanti d'estasi.
Fremiti d'infinito.
Anche la vita
ha il sapore
di noi.
Odo
magici canti.
Sento
lievi carezze.
Le tue mani
mi sfiorano
tenere.
Stringo forte
tra le braccia
il pensiero di te.
M'inondo
di felicità.
Respiro i colori
dell'universo.
Gioisco
di pace
di luce
d'immenso.
Cinella Micciani
Composta giovedì 17 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Solo noi

    Se t'avvicini
    e m'abbracci,
    solo noi sentiamo
    il profumo del mare
    quando la salsedine
    sfiora le narici
    e pizzica in gola.
    Se m'accarezzi
    e mi stringi a te,
    solo noi
    amore mio
    sentiamo rintoccare
    le campane a festa.
    Se mi sfiori
    tenero,
    solo noi
    vita mia
    sentiamo a pieno
    il profumo intenso
    del muschio
    e dei pini,
    il battere
    frenetico
    dei nostri cuori.
    Tu ed io
    soltanto.
    Solo noi
    amor mio
    insieme siamo
    riflessi di cielo
    respiri di vita.
    Cinella Micciani
    Composta giovedì 17 novembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Dolce oblio

      Ci sono momenti
      nella vita
      che ricordi
      per sempre.
      Quando la mente
      si riposa,
      allenti il freno,
      rivivi le emozioni
      con la forza
      della prima volta,
      ma non è così.
      Il tempo
      lenisce le pene,
      attenua il rimpianto,
      guarisce le ferite.
      Questi momenti
      sono una risorsa
      che la vita ti dà.
      Tu li rivivi
      come un eco.
      Non ti dilaniano.
      Ti sfiorano solo
      e quel ricordo
      non fa male.
      È un'emozione
      cresciuta con te,
      cambiata nel tempo.
      Non più lama
      nella carne,
      solo esperienza,
      accettazione
      crescita
      dell'anima ferita.
      È un eco di pianto.
      Un sorriso soffuso.
      Una risorsa di vita.
      È un dolce oblio
      che la vita ti dà
      sul cammino
      della speranza.
      Cinella Micciani
      Composta giovedì 17 novembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Fugace nebbia

        A volte
        per pochi istanti
        ti perdi nelle nebbie
        dei tuoi silenzi.
        Cerco una voce
        un sussurro.
        Sei lontano.
        Un'assenza
        che mi sconcerta.
        Ti osservo attenta.
        Lo sguardo è spento.
        Sei altrove.
        Ti sfioro lieve.
        Arriva un sussulto
        e ritorni da me.
        Mi guardi.
        Mi ritrovi.
        Tendi la mano.
        Ora mi cerchi.
        Ti sento vivo
        smanioso.
        Ogni fibra
        del tuo essere
        si tende su di me.
        Il respiro s'affanna.
        M'abbracci.
        Corpi intrecciati
        parlano d'estasi.
        Sento il tuo cuore
        palpitare forte.
        Ti scoppia nel petto
        quasi impazzito.
        Mi stringi a te
        cerchi i miei baci
        mi togli il respiro.
        La nebbia è sparita.
        Mille raggi di sole
        m'avvolgono
        come sussurri teneri.
        C'è luce ovunque.
        Profumi d'albe rosate
        d'acqua cristallina
        di rugiada in fiore.
        Profumi d'amore.
        Cinella Micciani
        Composta domenica 13 novembre 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Mondo nuovo

          Mi sono svegliata
          con l'aurora
          negli occhi
          un sorriso radioso
          sulle labbra.
          Respiro il silenzio.
          Il mare è sempre lì.
          È così bello
          che temo sparisca.
          Amo l'ampia distesa
          d'infinito azzurro
          che lambisce
          le spiagge ridenti
          della mia anima.
          Non piove più.
          In lontananza
          un arcobaleno
          assonnato
          mi regala la luce
          e i colori dell'iride.
          Un arco pennellato
          di mille colori
          si riflette sul mare.
          Un raggio di sole
          s'intrufola
          nella goccia
          e nasce la magia.
          Un airone distratto
          uscito da un canneto
          s'alza in volo
          a sfiorare il cielo.
          I primi bagliori
          di un'alba rosata
          fanno librare in alto
          variopinte farfalle.
          Un mondo nuovo
          mai tanto speciale
          m'illumina l'anima
          accarezza il mio cuore.
          È un respiro di cielo
          un profumo d'amore
          un abbraccio di vita.
          Cinella Micciani
          Composta domenica 13 novembre 2016
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di