Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Chiara Lattanzi

Domani

Domani saremo io e te
e sarà soltanto un altro oggi.
Domani ci saranno le ore turchesi del mare,
i sorrisi nascosti prima di un bacio,
ci saranno tempeste livide di sangue
e silenzi profondi lunghi una notte intera.
Domani saremo io e te,
palmo a palmo
come mani giunte nella stessa preghiera
o schiena a schiena
come duellanti crudeli verso l'ultima sfida.
Domani saremo io e te,
pronti ad un nuovo giorno,
capaci di amare le distanze che ci separano
e le solitudini che servono a trovarci;
noi, coraggiosi dal primo istante,
sempre fieri... mai stanchi,
indissolubilmente insieme,
oggi come ieri... come ogni domani.
Composta giovedì 24 giugno 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Chiara Lattanzi

    Semplicemente... tu

    Per te che guardi non solo con gli occhi,
    scruti... resti dentro
    e ti prendi il posto che scegli.

    Per te che parti, corri, torni e poi riparti,
    ma tieni la tua casa dentro,
    negli abbracci di chi ti aspetta.

    Per te che ami sempre senza rimedio,
    salti, ci provi, magari cadi,
    ma non ti rassegni all'incompiuto.

    Per te che non temi le lacrime,
    non temi le battaglie del cuore
    e usi la pelle per sentire la vita.

    Per te che sai leggere nel mio cuore,
    come un saggio la sua dottrina
    e sai amarmi solo con la purezza,
    senza nodi né recinti.

    Per te che plasmi le tue forme di mondo,
    intense come un profumo d'infanzia,
    vere come il sapore di un bacio,
    dritte come un pugno... forti come te.
    Composta martedì 4 agosto 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Chiara Lattanzi

      Cielo

      Guardami cielo
      dall'infinito del tuo coperchio azzurro,
      conserva in quel mantello di stelle
      i pensieri che spesso soffio via distratta.
      Parlami cielo
      piangendo colori nuovi
      sulla mia città,
      sulle strade,
      sulla mia sabbia di bambina.
      Proteggimi cielo
      trova un po' di pietà
      per i desideri che abbandono
      e per i sogni che ho smesso di aspettare.
      Nell'incertezza di questa notte di vento
      di questo giorno qualunque,
      ogni parola è un miracolo,
      ogni foglio è una storia da raccontare.
      Composta lunedì 22 marzo 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Chiara Lattanzi

        Come quando fuori piove

        Come quando fuori piove
        e io resto ferma qui,
        il tempo è come una lacrima fragile
        una porta ancora da aprire.
        Come quando fuori piove
        e tu mi guardi... e ridi,
        conto le gocce che scivolano sul vetro
        e il mondo zitto ci guarda da lontano.
        Come quando fuori piove
        e cielo trema come me,
        racconta i miei stessi brividi,
        le stesse storie dei miei respiri.
        Piango... rido...
        parlo... e non dico niente...
        penso... e non capisco...
        sono acqua che cade su una terra sconosciuta
        ... come quando fuori piove.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Chiara Lattanzi

          È quasi neve

          Bruciare di un amore folle
          sotto il sole di un Agosto rovente.
          Espandersi
          fino a non avere più confini.
          Respirare
          percepire la vita
          come se fosse racchiusa
          in quel solo e interminabile respiro.
          Poi l'Autunno
          porta piogge di inaspettate lacrime
          e ceneri di disilluse passioni.
          Si cerca riparo nel tepore delle proprie certezze
          e si aspettano quei vecchi confini
          come il ritorno da un lungo viaggio.
          Respirare
          l'aria pungente di Gennaio
          e sapere di aver perso solo un'Estate.
          Basta guardare fuori
          il cielo bianco aspetta il suo momento
          tutto può gelare
          ma c'è quasi pace
          è quasi neve.
          Vota la poesia: Commenta