Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Cetty Cannatella

Poeta e aforista, nato giovedì 24 aprile 1969 a palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Cetty Cannatella
Avrei voluto solo un pezzo di pane
e raccogliere conchiglie al mare...
cantare a squarciagola le canzoni con papà...
stare abbracciata alla mia mamma...
giocare a nascondino io e il mio fratellino...
vivere semplicemente come un bambino.
Invece la guerra mi ha rubato tutto...
l'uomo ingiusto gioca a fare la guerra e il bambino...
lui ormai non ha più una casa
né un pezzo di pane...
né una bambola con cui giocare...
ma solo lacrime e mani sporche,
un futuro da cecchino per sopravvivere alla morte.
Vergognati uomo infame...
i bimbi dovrebbero intonare,
un girotondo di pace senza armi
e senza guerra e poi ridere cantando "tutti giù per terra".
Composta venerdì 18 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cetty Cannatella
    Tira il filo di seta rosso...
    mi dice: senti come siete legati?
    Senti quanti nodi?
    Mi salgono le lacrime e penso...
    che sorta di stregoneria è questa...
    quella di non poter più vivere se non lo sentissi
    se non lo vivessi...
    cos'è questo nodo stretto
    che mi fa conoscere inferno e paradiso?
    Che brucia e fa tremare la mia carne...
    che non trova pace la mia anima
    se non fra le sue braccia e bocca dentro la sua bocca.
    Composta giovedì 17 novembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cetty Cannatella
      Sono quella che passeggia fra le parole
      che sta attenta a non fare male neanche alle foglie
      sono dentro la bimba che hanno cresciuto in fretta
      sono lacrime
      sorrisi
      sono tempesta
      sono sole
      sono figlia
      sono stata madre e non sono mamma
      sono quella che crede alle fiabe
      pur sostenendo la teoria di Socrate.
      Sono una donna comune che ama
      che crede
      che ha conosciuto il dolore.
      Una donna che ha in mano una rosa,
      da donare con un gesto gentile
      a quella vita che poco le ha dato
      ma che lei ha sempre amato.
      Composta mercoledì 16 novembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cetty Cannatella
        Chiudono gli occhi
        e con un bacio
        imbrattano i sogni con nuvole rosa.
        Sono come due bambini
        che imparano la grandezza del cielo...
        l'azzurro che spalanca le porte d'amore nella loro stanza.
        Vibrano al suono di una musica vera
        come zucchero filato sentono il profumo della loro essenza.
        Stanno in un angolo in disparte...
        in un mondo ormai arido di amore puro.
        Tristi osservano la massa.
        Dove l'apparire unici ostenta gesti grandiosi agli occhi della gente.
        Composta sabato 12 novembre 2016
        Vota la poesia: Commenta