Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Carmelo Bulla

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Sei nato da un Uomo e una Donna fiera dove onestà, sincerità
e dignità veniva prima di ogni altra qualità.
Sei cresciuto in un terra selvaggia
all'ombra di un vulcano dove gli stessi dei si scaldavano,
una terra piena di spine e pioggia di terra nera...
Sei rimasto solo nei campi di grano
hai visto briganti ladri e fieri banditi
non ti temevano ma per uno strano caso ti rispettavano
per poi sparire via all'urlo del "cantar del gallo".

Eri testardo, testardo più del tuo mulo da dove
sei caduto la testa hai sbattuto
e all'albero la corteccia hai scrostato.
Come tanti, altri, sei partito
con la valigia di cartone sei andato.
Come un leone sei tornato, orgoglioso,
giochi e cappotti di pelo ci hai portato.
Nella vita ti sei rotto e spesso spezzato ma non ti sei mai piegato.

Accanto a te per più di cinquanta anni un Angelo
c'è stato e ancora oggi non si è allontanato,
piange e ride dei suoi ricordi, in silenzio soffre
per quello che aveva e che più non avrà.
Ci hai lasciati liberi, liberi di scegliere il nostro destino
siamo stati i tuoi eroi. Sei il nostro Eroe.

Abbiamo avuto discorsi e diverbi di ogni genere
ma la famiglia non si tocca la famiglia ben stretta tenevi.
Per anni ci siamo sentiti al telefono e al mio chiedere
come stai? Una sola risposta "Come Un Leone" davi.
Il peggior dei draghi sei stato chiamato ad affrontare
e neanche qui non ti sei piegato altri due anni ci hai regalato.
Più volte son venuto giù per vedere "u Leone" tornare su.
Ma tale guerra si sà vincere non potrà.
Il giorno prima ti ho chiamato stringi pugni ancora un po' al tuo compleanno ci sarò.
Io oggi sono qua... Buon compleanno papà 07.0ttobre 2012.
Composta domenica 7 ottobre 2012
Vota la poesia: Commenta

    Il dolce gusto di un caffe amaro

    Vorrei spedirti un bacio,
    profondo come il mare,
    caldo come il sole,
    leggero come piume di fenice,
    cosi, come esse, da poter rinascere nei tuoi ricordi,
    ogni volta che il tuo desiderio tende a morire.
    Affidarlo al più veloce dei venti, che viaggiando sull'onda
    del pensiero, ti raggiunga in ogni angolo di questo mondo.
    Per poi dissolversi di fronte ai tuoi occhi,
    Come una fata dai mille colori, che addolcirà
    ogni ricordo amaro,
    ogni tramonto scuro.
    Lasciadoti in bocca un sorriso
    e il dolce gusto di un caffe Amaro.
    Composta martedì 18 settembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Come la pazienza è la virtù dei forti, così l'attesa è la Virtù dei grandi. Fin da piccoli non facciamo che aspettare, il nostro compleanno, il Natale, il giorno degli esami, una risposta, un sms importante, la nascita di un figlio etc. etc. non facciamo altro che attendere. E spesso arrivare al termine dell'attesa paga, sapere aspettare, sapere attendere ci premia. L'attesa ci ricompensa, ma, in cambio vuole solo tempo. Tempo sottratto alla nostra vita. Aspettare tre anni e rinunciare quasi allo scadere equivalgono ad aver perso tre anni di vita. Aspettare tre anni senza aver perso la speranza, ti porta a ritirare il tuo premio. Arrendersi e rinunciare all'attesa ti ruba la vita, continuare ad aspettare Ti ruba l'anima ma... potrebbe ridarti la Vita.
      Vota la poesia: Commenta