Questo sito contribuisce alla audience di

Perché vivo

Perché vivo
Perché vivo
Per la gamba gialla
D'una donna bionda
Appoggiata al muro
In pieno sole
Per la vela gonfia
Di un battello del porto
Per l'ombra delle tende
Il caffè ghiacciato
Che si beve con la cannuccia
per toccare la sabbia
Vedere il fondo dell'acqua
Che diventa così azzurro
Che discende tanto in basso
Con i calmi pesci
Pascolanti sul fondo
Che si librano sopra
I capelli delle alghe
Come uccelli lenti
Come uccelli azzurri
perché vivo
Perché è bello.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Violina Sirola

    Un poète

    Un poète
    c'est un être unique
    a des tas d'exemplaires
    Qui ne pense qu'en vers
    Et n'écrit qu'en musique
    Sur de sujet divers
    De rouges ou des verts
    Mais toujours magnifiques

    Un poeta
    è un essere unico
    In tanti esemplari
    Che pensa solamente in versi
    e non scrive che in musica
    Su soggetti diversi
    Sia rossi che verdi
    Ma sempre magnifici.
    Vota la poesia: Commenta

      Distruggono il mondo

      Distruggono il mondo
      in pezzettini
      distruggono il mondo
      a colpi di martello
      ma è lo stesso per me
      è proprio lo stesso
      ne resta abbastanza per me
      ne resta abbastanza
      basta che io ami
      una piuma azzurra
      un sentiero di sabbia
      un uccellino pauroso
      basta che ami
      un filo d'erba sottile
      una goccia di rugiada
      un grillo di bosco
      massì possono distruggere il mondo
      in pezzettini
      ne resta abbastanza per me
      ne resta abbastanza
      avrò sempre un po' d'aria
      un filino di vita
      nell'occhio un barbaglio di luce
      e il vento tra le ortiche
      e anche e anche
      se mi sbattono in prigione
      ne resta abbastanza per me
      ne resta abbastanza
      basta che io ami
      questa pietra corrosa
      questi ganci di ferro
      dove spiccia un filo di sangue
      io l'amo io l'amo
      la superficie consumata del mio letto
      il saccone e la lettiera
      la polvere del sole
      amo lo spioncino che s'apre
      gli uomini che sono entrati
      che avanzano che mi trascinano via
      ritrovare la via del mondo
      e ritrovare il colore
      amo questi due lunghi travi
      questa lama triangolare
      questi signori vestiti di nero
      mi fanno la festa e ne sono fiero
      io l'amo io l'amo
      questo paniere riempito di suoni
      dove metterò a posto la testa
      oh io l'amo per davvero
      basta che io ami
      un breve filo d'erba azzurra
      una goccia di rugiada
      un amore d'uccellino pauroso
      distruggono il mondo
      con i loro martelli pesanti
      ne resta abbastanza per me
      ne resta abbastanza cuor mio.
      Vota la poesia: Commenta

        Voglio una vita a forma di spina

        Voglio una vita a forma di spina
        Su un piatto azzurro
        Voglio una vita a forma di cosa
        Sul fondo di un coso solitario
        Voglio una vita a forma di sabbia fra le mani
        A forma di pane verde o di brocca
        A forma di molle ciabatta
        A forma di "dirindindina"
        Di spazzacamino o di lillà
        Di terra piena di sassi
        Di barbiere selvaggio o di piumino folle
        Voglio una vita a forma di te
        Ed io l'ho, ma non mi basta ancora
        Non sono mai contento.
        Vota la poesia: Commenta