Poesie di Boris Ranieri

Nato venerdì 12 giugno 1959 a Palmi (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Diario.

Scritta da: Boris59

Tic tac

La sveglia suona ma non la sento
tic tac
scandisce il tempo
nel letto rimango
chiedo ancora un momento
ma un'altra ora se ne va
la testa mi scoppia
la vita rallenta
vi prego non oggi
oggi voglio stare ferma
bloccare il tempo
fermare tutto
tic tac scorre nelle vene
adrenalina pura
terrore-paura
di abbandonare
questo letto e andare
scoprire
di avere un giorno da affrontare che non si può fermare
tic tac e il tempo sta passando
e sta deteriorando l'attimo presente
nascosto
in fondo al tunnel di un presentimento
di un respiro
di un battito ancora vivo
e resto ferma nel mio letto
ad implorare
e sospirare
silenziosamente
dietro un giorno che non posso trattenere
tic tac
ho abbandonato il letto
la terra frana sotto i piedi
indietreggio
afferro la tua mano
ormai è tardi
ritorno a letto
la sveglia suona ma non la sento
tic tac
scandisce il tempo
ma resto ferma
e tutto si ripete.
Boris Ranieri
Composta giovedì 20 novembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Boris59

    Papà

    Sassi di cartapesta scaraventati contro un muro di vento
    gocce di luna e sibili di un vecchio lamento
    sgorgano come un fiume in piena
    lampi di malinconia
    squarciano il sonno e lo portano via
    nubi cariche di mancanze sovrastano i pensieri e pesano sul cuore
    fili di capelli d'argento si intravedono nel buio pronti a guidar la mente
    spicca il ricordo
    luminoso come una stella
    schiarisce l'aria e mi ritrovo in un sogno
    sospiri di vento, leggeri e ballerini girano intorno alla luna sospesa
    nel blu
    nei suoi riflessi appari tu
    che dolcemente mi sussurri
    corri a dormire e
    non piangere più.
    Buonanotte.
    Boris Ranieri
    Composta giovedì 20 novembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Boris59

      Mancanza

      Ti cerco nei ricordi,
      fa male.
      Ti cerco nella natura,
      mi perdo in milioni di domande.
      Ti cerco in
      ogni tuo particolare impresso nella mia mente,
      sorrido malinconica.
      Cerco la tua voce nei dialoghi dei miei pensieri,
      paura di dimenticarla.
      Ti cerco nelle poesie.
      Nelle favole.
      Nei film.
      Nelle parole di una canzone.
      Nel profumo di un fiore.
      Nell'umore del tempo.
      Nelle coincidenze.
      Ti cerco in quegli attimi di felicità catturati in una fotografia,
      mi si inonda il cuore ma,
      non mi arrendo.
      Ovunque ti cerco.
      E un attimo prima di trovarti mi fermo.
      Prendo fiato,
      poi ricomincio a
      cercarti.
      Boris Ranieri
      Composta martedì 25 novembre 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Boris59

        Adulterio

        Taci inesperto
        nel silenzio più nero
        esplodi in sordina
        alle sponde di un'anima pigra
        teneri impulsi di ribellione
        nascono e muoiono
        sopra le urla indifese e sincere
        osservo furtiva
        in trappola, stipati e abbandonati
        quei sentimenti datati
        in un attimo ritrovati
        li vedo;
        diversi e provocanti
        occhi penetranti mi scovano e
        in penombra mi nascondo
        taccio inerme e mi vergogno
        mentre penso - ti voglio.
        Boris Ranieri
        Composta mercoledì 1 gennaio 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di