Scritta da: edelweiss

Io

Buttata fuori / dal davanzale
penzoloni con le braccia / e con la testa in giù
i capelli anche /
e mi mischierò col muro della casa
è bianco / questo muro della casa, / la mia casa
e sarò bianca / bianca / e rifletterò luce / come il muro,
passerà del tempo / e quel bianco
risplenderà sempre / sarà sempre bianco
io sarò quel bianco / io sarò quel muro
il muro bianco e tutti guarderanno / - ah, il muro bianco / dello
splendore della luce / la luce della giovinezza;
e sarà l'unico, / il mio muro bianco,
sarà l'unico muro bianco / ma tornerà a passare del tempo
io non mi muoverò / buttata fuori / dal davanzale / penzoloni
con le braccia / e con la testa in giù / i capelli anche
il muro comincerà / ad essere meno bianco / ma sempre bianco
[rimarrà
e quando il tempo sarà passato ancora / là in fondo / vedrò una
casa nuova
con un bianco muro / un muro più bianco del mio
un rivale
ma la mia casa rimarrà luminosa
perché sarà ancora / il muro bianco della mia età.
Barbarah Guglielmana
Composta giovedì 26 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di