Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Barbara Brussa

Nato martedì 7 luglio 1970 a Venezia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Barbara Brussa

Un Luogo Magico

Esiste un luogo,
che accoglie tutti i bambini non nati.
Non è il Paradiso, è molto di più.

È un giardino sempre verde,
dove tutti i bimbi mai nati
possono giocare, e vivere,
comunque.

È un cielo sempre azzurro,
che bandisce la tristezza.

È un luogo magico,
dove le stelle illuminano sempre le notti,
così i bimbi non avranno mai paura.

Nuvole candide e spumose,
sono i loro lettini.

I raggi di papà Sole,
calde braccia che li stringeranno.

La Luna è cuore di mamma,
dove i bimbi appoggiano il capo,
per sentire i battiti dell'amore.

E ci sono tanti angeli,
per raccogliere tutti i loro desideri,
e proteggere la loro sacra innocenza.

La loro casa
è luce di diamante,
attraverso cui ci guardano
con un sorriso.

I baci di quei bimbi non nati,
sono bolle di cristallo,
che essi soffiano quaggiù,
e che si poseranno lievi
sugli occhi di chi li piange,
per assorbirne le lacrime amare.

Infine, si poseranno lievi
sui quei cuori
che ameranno, per sempre,
i loro bimbi mai nati.

Un alito di vento,
per dire a mamma e papà
"Saremo vivi, finché
il vostro cuore ci ricorderà!"

Un battito mancato...
è solo un battito donato:
"Io ti ho sentito,
mio dolce angioletto!"
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Barbara Brussa
    Si presenta sempre, agli appuntamenti presi col destino.
    È puntuale e, spesso, persino in anticipo.

    La Nera Signora, bussa con mano pesante, alla porta della Vita;
    ma è solo una formalità: entrerebbe comunque, distruggendo ogni cosa.
    Ogni cosa, tranne ciò che a noi stessi sopravvive: la nostra anima.
    Composta lunedì 7 settembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Barbara Brussa

      Piccola Stella

      Piccola Stella
      eternamente resterai
      per non aver potuto
      riempire di vita
      gli anni tuoi

      Piccola Stella
      Grande tanto
      da riempire il cielo
      di candida dolcezza...

      Ma chi mai colmerà più
      quel vuoto crudele
      nei cuori di mamma
      e papà!?

      L'ignobile mano
      dell'"uomo"
      si è abbattuta
      sulla tua tenera vita
      senza concederti il tempo
      di poter dire al mondo:

      "Un Uomo non è questo!
      Un uomo non è tale
      se non conosce amore
      pietà né rispetto per la vita"

      Lo grideremo "noi" per te
      piccolo Tommy
      Tutti "noi", che sappiamo
      che un bimbo
      è il sorriso del Mondo...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Barbara Brussa

        Estasi d'Amore

        Mi catturi
        nel verde mare
        dei tuoi occhi
        per riempirti
        di me

        Mi leghi l'anima
        bendi ogni dubbio
        Pizzicando le corde
        del cuore
        crei melodie
        di Passione

        a morsi
        prendi la mia
        voglia di te

        Divorata
        dal tuo fuoco
        stringo in pugno
        le tue fantasie

        e le tramuto
        in realtà mentre
        il ventre gravido
        dell'Eden
        partorisce
        l'estasi di Noi.
        Composta giovedì 16 luglio 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Barbara Brussa

          Profumo di Noi

          Trafigge l'anima
          il tuo sguardo;
          crolla a terra
          l'ultima mia inibizione.

          Cade un bacio,
          dalle tue labbra turgide;
          si ferma sulle mie,
          rosse di passione.

          Penetra nel cuore
          il calore delle tue mani
          mentre – lente, lentissime -
          scendono sugli antichi sentieri
          del mio corpo nudo.

          Conquistando ogni singolo
          centimetro di pelle,
          ogni minuscolo
          frammento d'anima.

          Come una finestra
          aperta sull'Infinito,
          io, mi schiudo a te.

          Sinuoso, scivoli
          nella mente, nel cuore...
          in me.

          Toccando le Altissime Vette,
          sfiorando il divino,
          sublimiamo il nostro Amore.

          Un sospiro sincrono
          si posa fra le righe
          di quel silenzio incantato,

          mentre respiriamo
          intensamente
          l'inconfondibile e unico
          Profumo di Noi.
          Composta mercoledì 15 luglio 2009
          Vota la poesia: Commenta