Le migliori poesie di Antonio Fabi

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli e in Umorismo.

Scritta da: Antonio Fabi

Ah, crostico!

Bene: l'acrostico è un gioco grazioso,
Un serio impegno per tutti i poeti,
Od un rituale scontato e noioso?
Non tutti gli scrittori vedo lieti,
Giacché, quantunque allegro e spiritoso,
Il gioco dà satanici boleti,
Ogniqualvolta diventa furioso:
Rime di fuoco, non v'è chi le acquieti.
Non tacerò, pertanto, sull'acrostico,
Onde chiarire quanto vi sia ostico.

Animarlo a casaccio: somma uscita!
Mi pare impresa degna di Culagna,
O di Renoppia, fine ed erudita.
Ritengo che sia grave la magagna:
È un carro senza ruote e senza oplita.
Antonio Fabi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonio Fabi

    Sonetto disanimato policaudato

    Anima sciocca, insapore e melensa,
    resta lontana dai miei territori,
    che si governano senza censori,
    senza la lagna tua, viscida e densa.

    Con altri làgnati rei peccatori,
    e di costoro frequenta la mensa;
    và dalla gente che tanto ti incensa,
    và ad esaltare patetici amori.

    Tu mi tormenti anche a mezzo di terzi:
    "Se non hai l'anima la vita è brulla;
    son privi d'anima questi tuoi scherzi".

    L'animo mio, eppur, si trastulla,
    benché io l'anima sempre la sferzi,
    ch'è laida vecchia, non pura fanciulla.

    "Ma così sei il nulla!",
    esclama qualche amico spaventato.
    Uff! Comprerò un bel bastone animato;

    così il Commissariato
    attesterà, con l'autorizzazione,
    che un'anima possiedo nel bastone.
    Antonio Fabi
    Composta domenica 26 aprile 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di