Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

Dietro ai tuoi occhi...

Dietro ai tuoi occhi c'è la vita
dietro ai tuoi occhi c'è il silenzio
dietro ai tuoi occhi c'è l'immenso
dietro ai tuoi occhi c'è una donna
dietro ai tuoi occhi c'è la speranza
dietro ai tuoi occhi c'è il desiderio
dietro ai tuoi occhi c'è un anima
che un giorno un uomo amerà alla follia,
portandola con se oltre l'oceano,
oltre i monti, oltre l'orizzonte,
e la proteggerà da tutte le tempeste della Vita...
Antonino Gatto
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto
    Fragile la vita,
    come un bocciolo in germoglio,
    ogni giorno fai i conti col tuo futuro,
    spendendo dei giorni,
    che non hai ancora guadagnato.
    Vivi con la speranza di un domani migliore,
    e fai progetti...
    Vedi la tua Famiglia, i tuoi figli, e quattro mura,
    gli stessi che ti sono caduti addosso...
    Trema la terra con tutta la sua crudeltà,
    e nel tremore, fra le grida dei tuoi cari,
    si spengono le luci,
    e tu urli, fino all'ultimo respiro.
    ... e poi, quando l'ultimo granello di polvere
    si posa al suolo, tutto tace...
    Sotto i detriti qualcuno troverà il tuo freddo corpo,
    che stringe fra le braccia il tuo piccolo amore,
    che hai protetto per regalargli un nuovo giorno,
    quel tuo piccolo fiore,
    crescerà con le sue stesse lacrime,
    e tu, dall'alto del cielo,
    gli resterai sempre accanto, come hai fatto
    sino all'ultimo respiro!
    Antonino Gatto
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto
      Forse perché guardando in su,
      osservando le nuvole nel cielo blu,
      mi sento come una rondine in volo,
      che non vorrebbe mai posarsi al suolo.

      Forse perché in quello stesso cielo
      vedo la gente che mi ha amato davvero,
      e sono sicuro che mi stà osservando
      ed il mio destino sta illuminando.

      Forse perché osservando le stelle
      ed ammirando quanto sono belle,
      capisco la grandezza della Tua potenza,
      e non posso fare a meno della Tua esistenza.

      Ecco perché questa mia preghiera,
      che dedico a Te quando si fa sera,
      mi aiuta a sentirti sempre più vicino,
      in punta di piedi nel mio cammino.

      Verranno le albe, e caleranno i tramonti,
      baceranno la terra ed i suoi abitanti,
      e chi avrà voglia di guardare su
      vedrà sempre i Tuoi occhi e di chi non c'è più.
      Antonino Gatto
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto

        Trafitta da una spada

        Sotto la doccia, ed ancora senti l'odore,
        di quelle sporche mani, che ti hanno fatto male,
        fragile il tuo corpo, grande il tuo dolore,
        vittima di una violenza che non puoi dimenticare.

        Gocce sul tuo viso,
        lacrime un po' amare,
        l'odore ancora addosso,
        e una vita da rifare.

        Quel vicolo un po' buio,
        il silenzio sulla strada,
        trascinata in un rifugio
        trafitta da una spada.

        Un altra doccia ancora,
        un corpo da lavare,
        per togliere uno sporco
        che non riesci a cancellare.
        Antonino Gatto
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di