Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

L'inverno dei rimpianti

Sorriso bambino
che hai aperto i miei occhi al mondo,
fino al pianto adolescente,
che mi ha fatto conoscere l'amore.

Credevo che l'età dei perché,
finisse ad una certa età,
ma più passa il tempo
e più la mia sete di sapere
rispecchia nei miei pensieri
tutta la mia ignoranza.

Quante tempeste deve superare un capitano
prima di sentirsi padrone del mare?

Quanti inverni deve vivere un uomo,
prima di capire il senso della sua esistenza?

L'orgasmo della vita ci circonda,
ma sterile nei valori,
soffoca le nostre emozioni,
mentre il tempo fugge via...

e l'inverno dei rimpianti
è alle porte.
Antonino Gatto
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    Io senza Te

    Cosa farei se non ci fossi tu,
    a scaldare le mie notti gelide?
    Cosa farei se non ci fossi tu,
    a ritmare col tuo cuore i miei respiri?
    Cosa farei se non ci fossi tu,
    quando serve,
    ad asciugare le mie lacrime?

    Cosa farò domani,
    senza la tua presenza?
    Senza il tuo sorriso?
    Senza le tue carezze?
    Senza i tuoi occhi?
    Senza i tuoi abbracci?
    Senza la tua anima?
    Senza di te?

    Forse navigherò nel mare dei ricordi
    che sono sepolti nel mio cuore,
    bussando alla porta del tuo silenzio
    sperando di vederla aprire.

    Oppure nel silenzio,
    vagherò nel giardino
    dei nostri momenti più belli,
    e pianterò un fiore,
    che bagnerò con una lacrima,
    ammirando il suo splendore,
    come oggi il nostro amore.
    Antonino Gatto
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      Mare in tempesta...

      Danzano impetuose le anime
      come fardelli mossi dalle onde,
      e sussurrano i sensi in delirio
      come schiuma sugli scogli.

      Resisterti non posso,
      nella bufera del desiderio
      che fugace ubriaca la ragione,
      e mi offusca la mente.

      Neanche il tempo di sfiorarti
      che già le tue dolci labbra
      mi legano al tuo corpo
      e infuocano le mie vene.

      Poi la tua pelle ha sete
      e non sarà sfinita
      fino a quando le mie mani
      non l'avranno fra le dita.

      Volano via le vesti
      come salsedine trasportata dal vento,
      e la primavera in fiore
      mostra il suo candore.

      Pelle di seta,
      al chiaror di luna
      baciarti non resisto
      dal monte alla pianura.

      E mentre il tuo respiro
      cazza le mie vele
      affronto le tue onde
      addolcito dal tuo miele.

      Finita la tempesta
      il mio petto per cuscino
      per dormir sul mio battito
      sin al porto del mattino.
      Antonino Gatto
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto
        Come dopo la tempesta, sorge l'arcobaleno
        così dopo il terremoto sorge la vita,
        e anche se fragile per natura, cresce coraggiosa,
        madre di una terra scossa dal profondo dell'anima,
        figlia di un popolo fiero d'essere nato in Abruzzo.
        Tenda spoglia, priva d'ogni lussuria,
        che riparte da niente, per ritrovare il valore
        delle piccole cose.
        Per conservare dentro ad un oggetto rimasto,
        il ricordo di un passato sepolto fra le macerie.
        Ancora ribelle torna a tremare la terra,
        ma non riuscirà a scalfire il sorriso,
        di chi ha già perso tutto,
        e non si arrende,
        pur vivendo sotto le tende.
        Ogni sera quando l'Aquila tace,
        dalla branda un pensiero alla croce,
        porta in cielo, con le anime scomparse
        le preghiere di persone diverse,
        ma legate insieme a memoria
        da un evento che resterà nella storia,
        di una terra che ha inghiottito i suoi figli,
        ma dal suo fango, nella pasqua, ha risorto dei gigli.
        Antonino Gatto
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di