Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto
La povertà è presente,
è nei cuori della gente,
è nello sguardo indifferente,
di chi assiste, e non fa niente.

La povertà è silenziosa,
ogni famiglia l'ha presa in sposa,
c'è chi non lavora, ma lei non riposa,
e come la peste è contagiosa.

La povertà riduce alla fame,
e rende importante anche un pezzo di pane,
non risparmia nessuno, nemmeno il tuo cane,
il frigorifero piange, e vuoto rimane.

Ma le lacrime vere, sfiorano il viso,
di chi ha perso tutto, anche il sorriso,
ed assiste inerte, a volte deriso,
da chi si arricchisce, mentre il mondo è diviso.

Passeggiando per strada la leggi negli occhi,
che sfuggono allo sguardo, per evitar che li tocchi,
ma dentro le mura accarezzando i marmocchi,
trattengono una lacrima per evitar che trabocchi.

Tornerà presto il sole, sul suolo bagnato,
crescerà nuova vita dove ha nevicato,
speriamo che domani sia un giorno migliore
ma prepariamoci al peggio, perché ancora fuori piove!
Antonino Gatto
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    Averti accanto

    Averti accanto,
    e non sentire la tua presenza,
    come una donna che soffre la tua indifferenza.
    Averti accanto,
    mentre guardi la televisione,
    e ti disturbano le mie domande, la mia espressione.
    Averti accanto,
    solo per avere due piatti in più da lavare,
    due camicie in più da stirare.
    Averti accanto,
    con quei toni accesi di minaccia,
    con l'espressione gelida sulla faccia.
    Averti accanto,
    e pensare che ti ho sposato,
    e grazie a me padre sei diventato.
    Averti accanto,
    sperando in una tua carezza,
    in un attimo tuo di dolcezza.
    Averti accanto,
    per sentirti vicino solo sotto le coperte,
    mentre cerchi le mie gambe che vorresti sempre aperte.
    Averti accanto,
    per sperare un giorno di farti capire,
    come può vivere una donna che non può reagire.
    Per farti vivere un istante la mia vita,
    con gli occhi di una donna, ed il cuore di una mamma!
    Antonino Gatto
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      La Felicità

      La felicità è dentro di noi
      come il sangue nelle vene,
      non possiamo farne a meno!
      Cercala e la troverai
      magari nel silenzio della tua solitudine,
      quando ogni parola è di troppo,
      la vivrai dentro di te
      alzando il tuo sguardo al cielo,
      osservando le nuvole,
      seduta ai piedi di una quercia secolare,
      o sulla spiaggia cullata dal rumore delle onde!
      La troverai...
      e scorrerà nelle tue vene,
      senza abbandonarti mai!
      Antonino Gatto
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto

        Lacrime di cera...

        Luci soffuse sulla china di un Poeta,
        la ragione bussa alla porta,
        ma la stanza tace, e l'ignora.

        Una fiamma traballa,
        ed unica testimone silente,
        pare commossa d'un pianto di cera.

        Come può fermarsi la mano,
        di un cuor che cavalca
        un'anima in tempesta?

        Forse la fermerà il sonno,
        che calerà profondo,
        in una delle tante notti
        che hanno fatto glorioso un uomo.
        Antonino Gatto
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di