Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

L'amore

L'amore è l'essenza della vita.
La massima espressione della forza.
Il vertice supremo dell'intero universo.
È il punto di convergenza di tutti i sensi,
di tutti gli elementi, e di tutti gli esseri viventi.
L'amore è la ricerca del credente.
Il rifiuto del perdente.
La strada della crescita spirituale.
L'amaro in bocca per l'acerbo di fede...
l'amore è luce e trionfo.
È la vita che risorge dalla morte.
È la morte che si fonde per la vita.
L'amore è condivisione e perdono.
L'amore è l'unico occhio che ci permette di vedere oltre.
È il punto in cui la materia prende forma
per rigenerare nuova vita.
L'amore è il sentimento più profondo,
il calore più intenso, la luce più luminosa,
e l'energia più potente di tutto l'universo.
L'amore è la porta del pianto,
la casa della felicità!
L'amore è tutto ciò che vale la pena di desiderare,
inseguire, crescere, curare ed amare,
quando si ha la consapevolezza che esiste
e che siamo sulla strada giusta.
Antonino Gatto
Composta domenica 13 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    La morte di un verso

    Povero artista che ti nutri di poco,
    il tuo pane è di carta, e d'inchiostro il tuo fuoco,
    le tue mani operaie, come d'ape regina,
    che la tua mente commossa, come piuma trascina.

    Tu che vivi le notti nella vecchia soffitta
    fra la luce soffusa al sapore di cera
    e descrivi l'amore d'una dolce coscritta
    con le lacrime a pioggia di una corta candela.

    Tu che provi emozione, osservando fra i monti
    i colori del cielo nei suoi mille tramonti
    ed imbratti d'artista del tuo aspro pensiero
    questo foglio di china del cui autore va fiero.

    La morte non è che che la fine di un verso
    soltanto un passaggio, per un nuovo universo
    il brivido dentro, che qualcuno ha lasciato,
    e a distanza di tempo, tu stesso hai trovato.
    Antonino Gatto
    Composta martedì 5 aprile 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      Fratello Musulmano

      Fratello Musulmano
      che hai armato di pugno la tua mano
      e partendo da un paese lontano
      hai seguito dei ribelli il richiamo.

      Tu che hai visto la gente soffrire,
      i tuoi cari fra le bombe fuggire
      e nutrito nel silenzio vendetta
      pur sapendo che la morte ti aspetta.

      Tu che preghi il tuo amato corano,
      e lo tieni in un palmo di mano
      e sei cresciuto col rispetto nel cuore
      di una madre che ti ha insegnato l'amore.

      Tu che sogni una vita gloriosa,
      e da martire lasciar la tua sposa
      che ai tuoi figli t'implora per dono
      la virtù del cristiano perdono.

      A te fratello che hai Maometto nel cuore
      sono giunte queste splendide parole
      perché tu le possa ascoltare
      e a tua volta insegnarle ad amare.

      Siamo fratelli ed entrambi credenti
      dell'unico Dio che parlando alle genti,
      insegnava con i piedi per terra
      che con l'amore si sconfigge la guerra.
      Antonino Gatto
      Composta venerdì 13 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto

        Primati d'amore

        Amarsi pur essendo diversi
        ma sentirsi sugli stessi universi
        con l'amore che ti alberga nel cuore
        e nel petto un penetrante dolore.

        Ogni giorno doversi lasciare
        per tornare alla vita normale
        ogni notte ritrovarsi abbracciati
        con la luce soffusa sui profili sfumati.

        È l'amore che t'acceca la mente!
        È il dolore questa calma apparente!
        Che ti assilla, nel doverti celare.
        Che ti annoda la gola, nel doverti negare.

        Ma seppure perversi,
        pur essendo diversi
        senza troppo pudore
        siamo primati in amore.
        Antonino Gatto
        Composta sabato 21 novembre 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di