Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

Il mio ultimo bicchiere

Spengo le luci, nel silenzio della solita stanza,
che mi calza sempre più stretta,
ed anche la mia presenza, non mi è più amica.
Soffoco i rumori, tacendo ogni respiro,
silenziando ogni suono...
e con un po' di coraggio,
cercando per la prima volta,
d'ascoltare le urla, che mi bruciano dentro.
Mi corico accorgendomi, d'esser stata fedele
soltanto al mio solito cuscino,
che resta, l'unico testimone
delle mie lacrime nascoste,
ed incomincio a pensare,
alle occasioni perdute,
ai miei errori, ed ai miei anni,
con l'unico rammarico di averli quasi perduti,
buttati, inseguendo il solito miraggio,
che troppo spesso,
aveva le sembianze di un uomo,
quello sbagliato...

Ci sono troppe ferite sul mio cuore,
e sul mio corpo, che ho sempre usato senza pudore,
un po' di alcol ed il rituale che si ripete,
per poi col sesso, saziare entrambi la nostra sete.

Non è così che potrò mai cambiar la vita,
fingendomi sempre protagonista di una partita,
che ho sempre perso ancora prima d'incominciare,
per non capire la differenza fra il dire ed il fare.

Ma questa volta non voglio scuse, e sono pronta,
io sono stanca, di questa vita, sempre più spenta,
questo mio corpo, nessuno più lo bacerà,
se non quell'uomo, che un giorno io farò papà.

Il primo passo, è la mia ultima sigaretta,
che a ruota segue, il mio ultimo bicchiere,
ed il mio corpo, lo avrà chi, non avrà fretta,
di sedermi accanto, pronto ad offrirmi, solo da bere!
Composta giovedì 30 settembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    Poesia nella Poesia

    Come acqua nel mare
    le tue parole nelle mie
    come il profumo nel vento
    le tue parole nelle mie
    come il cuore e l'amore
    le tue parole nelle mie
    come il rosso ed il tango
    le tue parole nelle mie...

    Così l'emozione che s'infiamma
    leggendomi nella tacita stanza,
    si spegne e si riaccende d'incanto,
    mentre il tuo calamaio e il suo pianto
    di china mi lacrima addosso,
    a ringraziar un poeta che l'ha scosso!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      L'Angelo che è in Te!

      Aspettavi un segnale
      che ti parlasse di Me,
      ma vedi solo le nuvole,
      e ti chiedi perché.
      Forse stai pensando
      che questa poesia,
      sia solo il frutto
      di una folle utopia,
      ma se la rileggi
      con molta attenzione,
      troverai le parole
      che appartengono al tuo cuore.
      Tu sei la materia,
      io sono l'astratto
      più volte mi osservi
      col tuo volto distratto,
      tu sei l'artefice
      di una partita infinita
      che da noi è l'eterno,
      e per voi è la vita.
      Più volte mi sfiori
      col tuo dolce pensiero,
      ma ancora non credi
      che mi parli davvero.
      In ogni porta che hai aperto,
      senza alcuna fatica,
      hai trovato di certo,
      una chiave un po' antica,
      che ha vissuto millenni,
      ed è ancora perfetta,
      perché è l'arte di un Uomo
      che all'ultima porta ti aspetta.
      Io sono la tua guida
      il tuo consigliere,
      colui che bisbiglia
      la tua mente a dovere.
      Ma spesso il tuo udito
      al quanto distratto,
      vorrebbe ascoltare
      la voce di un matto,
      che sbatte le porte,
      e ti apre i portoni
      per farti passare
      sventure a milioni.
      Ascolta il tuo istinto
      c'è dentro il mio amore
      vedrai che d'incanto
      spunterà fuori il sole!
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto

        Così t'amerò!

        Amami come la foglia,
        che grata al suo stelo
        si dona in ogni sua stagione,
        e d'autunno si spoglia.

        Amami come la foglia,
        che nasce e cresce
        sopra lo stesso ramo,
        e mai lo tradisce.

        Amami come la foglia,
        che alimenta il suo tronco
        e da lui si alimenta,
        senza desiderare altro.

        Amami come la nonna foglia d'autunno
        che per amore si cede,
        lasciando il suo posto
        alle figlie gemme d'aprile.

        Perché se così m'amerai,
        come il tuo ramo,
        così t'amerò.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Antonino Gatto

          L'attesa

          Ho ascoltato il Tuo battito
          nel silenzio del nido che Ti ho preparato.
          Ho provato a ricostruire le Tue emozioni,
          bisbigliandoti melodiche parole
          e leggendo con le mie mani
          ogni Tuo movimento.
          Ho dormito accanto a Te
          per farmi cullare dal Tuo battito.
          Ed ora che pochi giorni ci separano
          dal nostro primo incontro,
          quest'attesa diventa più lunga
          dei già nove mesi trascorsi
          senza leggere i Tuoi occhi.
          Ho pianto per averti,
          e quante volte ancora piangerò
          per non separarmi mai da Te.

          Presto il Tuo vagito
          porterà più calore del natale
          che è alle porte,
          e l'attesa di incrociare
          i Tuoi occhi
          è un brivido universale!
          Vota la poesia: Commenta