Scritta da: Assia & Niki

A mio figlio

Ti amo per quello che sei e non per ciò che diverrai...
Ti amo con le tue debolezze, le tue incertezze,
le tue fragilità...
Ti amo perché non mi ascolti mai e i nostri confronti assomigliano a degli scontri...
Ti amo perché dal primo momento in cui sei diventato parte di me,
ti sei trasformato in un grande pittore: mi hai regalato un mondo pieno di colore,
ti sei trasformato in un poeta: mi hai regalato versi di puro amore,
ti sei trasformato in un cantante: hai riempito le mie giornate di una dolce melodia...
Sei il mio amore più grande,
sei l'amore infinito,
con nessun altro tesoro ti sostituirei
perché di mille sfumature colori i giorni miei.
Anonimo
Composta venerdì 18 marzo 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Venere
    Ho voglia che i tuoi fugaci abbracci diventino qualcosa di più serio ed esplicito.
    Ho voglia che i tuoi occhi mi guardino come non hanno mai fatto e che mi facciano capire quello che provi.
    Ho voglia che col tuo sguardo tu possa entrare nel mio cuore e capire cosa vuoi da me.
    Ho voglia che le tue mani mi tocchino come nessun altro mi abbia mai toccato.
    Ho voglia che le tue labbra sfiorino le mie in un bacio infinito.
    Ho voglia che il tuo cuore e la tua anima possa diventare un tutt'uno con la mia.
    Semplicemente... ho voglia di te.
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta

      I

      Taci se vuoi che l'acqua ti ascolti,
      taci se vuoi che la terra ti dia una nuova speranza,
      ricordati che tu vali quanto loro,
      loro che sono la fuori,
      e che sembrano avere una vita così semplice,
      loro sembrano così forte,
      io sono così debole.
      Non entrare nel mio mondo,
      perché io non ti faro entrare,
      io ti tratterò come un cane,
      e tu, inteligente, te ne andrai.
      Non sentirmi abbandonata? è troppo difficile.
      A volte mi sento un cane, e il giorno dopo una donna
      Non c'è nessun uomo per cui sto soffrendo
      Ora soffro solo per l idea di me stessa
      e da sei giorni piango,
      e tu non ci puoi fare niente,
      perché tu non sei nella mia vita.
      Anonimo
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di