Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: star_*
Sei distesa sul letto, e tutto ciò che pensi è lui... il tuo solito pensiero, il più bello... Ecco ciò che penso...
Lui cammina verso di te, il tuo cuore batte... Mentre arriva tu lo guardi e sorridi, e pensi che sei la persona più felice al mondo. E finalmente eccolo accanto a te, baciandoti ti rendi conto quanto tu hai bisogno di lui... Mentre voi siete lì che vi abbracciate, intorno a voi tutto il mondo scorre... ma non t'importa nulla di ciò che accade perché senti di aver tutto quello di cui hai bisogno al tuo fianco, e per almeno un momento ti dimentichi di tutti i tuoi problemi... Le vostre mani si sfiorano, le vostre labbra che si toccano... e il desiderio di avervi aumenta sempre di più... La voglia di averti solo per me è tanta, ma so già che non riuscirei a farlo, allora ti fermi, ma facendo questo tutto ritorna alla normalità... ed è tutto così complicato.
Composta domenica 2 gennaio 2011
Vota la poesia: Commenta

    La notte è arrivata troppo presto

    C'è stato un tempo per amarti,
    un tempo per aspettarti
    e un tempo per dimenticarti.
    Ho navigato nel mare dell'Amore
    perché eri l'unica rotta verso Itaca.
    Quante strade abbiamo percorso
    Quante notti non abbiamo dormito
    Quante volte il vento ci ha portato
    una folata di magiche illusioni
    Ma la notte è arrivata troppo presto.
    Quante volte abbiamo pianto
    e le nostre lagrime divennero rugiada
    per nutrire la rosa dell'Amore
    Quante volte siamo annegati nel silenzio
    e quante volte l'urlo del cuore ha rivelato
    la nostra assenza
    Quante volte ci siamo persi
    e quante volte ci siamo trovati
    Qa la notte è arrivata troppo presto.
    Amore per volare più in alto del cielo,
    Ho spento una ad una le stelle
    perché brillasse solo il tuo cuore
    Amore per baciarti all'ombra della luna
    Hai acceso la notte di mille colori
    Hai acceso il cuore di mille passioni
    Ma la notte è arrivata troppo presto.
    E adesso dormi, Amore, devo andare via,
    e sogna che un Amore più grande venga a svegliarti.
    Composta domenica 2 gennaio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: calypsina90

      Amore tra rugiada

      Fare guerra con un ideale
      lontano dal reale
      lacerava questo cuore,
      stanco di cercare un fiore
      che potesse farti sentire l'odore dei miei pensieri...
      credere nel tuo cuore
      allungava i tempi
      di quella guerra,
      che guerra non era sulla superficie terrena
      ma che battaglia era in questo animo,
      confuso tra istinto e ragione.
      Innaffiai questo amore
      seppur tra rugiada...
      la pioggia mi procurò poca acqua
      ma abbastanza per bleffare
      contro le atrocità di questo cuore.
      Mentre il tempo accresceva
      l'amore verso di te,
      piccolo dolce fiore
      cresciuto tra rugiada
      eppur saldatosi sul connubio
      di queste anime indivisibili.
      Vota la poesia: Commenta