Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: edelweiss
Amico bianco: quando nasco, sono nero -
quando cresco, sono nero -
quando è caldo, sono nero -
quando è freddo, sono nero -
quando ho paura, sono nero -
quando sono malato, sono nero -
quando muoio, sono nero.

Tu, quando nasci, sei rosa -
quando cresci, sei bianco -
quando è caldo, sei rosso -
quando è freddo, sei viola -
quando hai paura, sei giallo -
quando sei malato, sei verde -
quando muori, sei grigio.
allora, perché continui a chiamare me "uomo di colore"?
Composta venerdì 6 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Oramai ho fatto tutto ciò che sentivo,
    l'amicizia che le ho dato và oltre,
    oltre i sentimenti, oltre il cuore, di più non potevo.
    Mi sono spinto così lontano,
    tornare indietro per mè è così difficile,
    forse mi sono illuso, adesso cosa mi resta in mano?
    Rassegnazione, sconfitta, nò non è possibile,
    ho guardato dentro lei, ho visto le sue gioie, i suoi dolori,
    ed ho capito che ho trovato una persona incredibile.
    L'amicizia, quella vera, è un dare senza aspettarsi niente,
    ma è il mio cuore che sempre spera, che anche per lei
    questo pensiero sia presente.
    Passano i giorni ed io aspetto,
    una sua chiamata un suo messaggio,
    questa attesa brucia nel mio petto, basterebbe così poco,
    per rendermi allegro, per darmi coraggio.
    Anche io ho le mie gioie, anche io ho i miei dolori,
    ma forse lei non mi ha ancora visto dentro,
    ed è rimasta fuori.
    Mi sono spinto così lontano,
    tornare indietro per mè è così difficile,
    allora te lo dico con il cuore in mano,
    guardami dentro, anche io sono una persona incredibile...
    Composta venerdì 6 maggio 2011
    Vota la poesia: Commenta

      Solo amica

      Mi perdo ad osservare la vastità del firmamento,
      ad ogni stella è dedicato dell'amore un giuramento.
      Allora guardo e cerco la più bella e luminosa,
      abbasso gli occhi ed il mio sguardo, sul tuo dolce viso si posa.
      Ecco la mia stella, non è lassù che io devo guardare,
      ma il tuo viso e i tuoi occhi per cominciare a sognare.
      Sognare di un amore da troppo tempo evitato,
      che con il tuo sorriso mi hai riportato.
      Ma solo un sogno è ciò che stò inseguendo,
      me ne rendo conto e piano mi stò rassegnando.
      Per il momento preferisco che tu rimanga tale,
      la crudele realtà lo sò, mi farebbe davvero troppo male.
      Ma tu, che hai saputo rubare tutto il mio cuore,
      non saprai mai, quanto bello e immenso è per tè il mio amore...
      Composta giovedì 5 maggio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Un sorriso non costa nulla,
        ma vale molto.
        Arricchisce chi lo riceve e chi lo dona.
        Non dura che un istante, ma il suo
        valore è a volte eterno.
        Nessuno è tanto ricco da poterne
        fare a meno, e nessuno è talmente
        povero da non poterlo dare.
        In casa porta felicità,
        nella fatica infonde coraggio.
        Un sorriso è un segno di amicizia,
        un bene che non si può comprare,
        ma solo donare.
        Se voi incontrerete chi
        un sorriso non sa dare,
        donatelo voi.
        Perché nessuno ha tanto bisogno
        di un sorriso come colui
        che ad altri darlo non sa.

        Quando avrai forza.
        Vota la poesia: Commenta