Scritta da: FaceLess

Sui cumulonembi

Seduto fra cumulonembi
ti vedo nuotare
nell'aria d'opprimente zavorra,
greve l'atmosfera ti traina
sul filo dell'oceano
ch'è spessa ragnatela
e denso cemento.
Qui sospeso sprofondo
nell'alta pressione con cuore pesante
come nei pouf
che tanto adoravi
e faccio piover ghiacci
su villaggi innocenti,
spaventando con Notte
i bambini dormienti,
placando le lotte
e addolcendo i lamenti.
Anonimo
Composta lunedì 1 gennaio 1900
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: FaceLess

    Schiamazzi

    Non più ci trovan a vagare la notte
    scivolati nei canali secchi
    fra le farfalle appese ai muri,
    gufi in rami fermi che incassano la pioggia
    goccia dopo goccia
    nulla riempie
    l'assidua grandine
    cade con vita
    in costante perdita
    nello specchio il forestiero
    lega il numero al complesso,
    ma non bastan le mie mani
    per saldar i conti
    sulla cima del mio comò
    che mai risplende
    di nuovo tempo,
    il fracasso d'una sveglia
    a cui non importa.
    Anonimo
    Composta lunedì 1 gennaio 1900
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: FaceLess

      Buio e niente

      Vorace l'eterna tristezza attende
      come avvoltoio ch'inumidisce il becco
      nel veder la carcassa ch'è il mio corpo,
      frammento in fili sottili
      il grande amore collassa
      in buco nero greve nell'assenza;
      affogheremo in un catino di lacrime
      simili a struzzi nascosti sotto terra
      o insieme daremo voce al vento
      percorrendo il fato che ci fece incontrare.
      Anonimo
      Composta lunedì 1 gennaio 1900
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di