Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Iridion93

Rosso dentro

L'inferno preme.
Così attraente è la furia,
ti pare irraggiungibile.
Pur quando appari scatenato,
non sei libero dalle catene che tu stesso t'applichi.
Merito d'intelletto,
buon senso, affetto e speranza;
colpa di miseria,
insicurezza, debolezza e codardia.
Dunque invidi.
Invidi lo stolto inconsapevole, il violento ottuso,
il suicida incapace; eppur li odi.
Agogni lo stato di sfogo finale,
pur nel dubbio che mai lo raggiungerai.
Ruggisci, digrigna i denti, strappa, spezza, mordi!
Ma non oltre, mai oltre l'uscio.
Starai dentro,
sino alla devoluzione, madre della scintilla.
Le vampe scaturiranno intense,
l'incendio incenerirà ogni cosa,
te stesso compreso.
Composta mercoledì 24 luglio 2013
Vota la poesia: Commenta

    È valore

    È valore la sua vita
    Il suo sorriso che crede a tutto ciò che gli si racconta
    La sua voce quando si sveglia nei tuoi occhi e beato ti guarda

    È valore seguirlo con lo sguardo attento nei suoi primi passi
    Quando cade e si rialza cercando aiuto con le manine tese verso di te

    È valore il suo sguardo che chiede complicità
    quando ha rubato la caramella di nascosto
    Ascoltarlo nei suoi discorsi frutto di sola fantasia

    È valore ogni lacrima versata al suo primo giorno di asilo
    Aspettarlo all'uscita di scuola con le gote tinte di rosso

    È valore accompagnarlo in silenzio nel suo viaggio verso il futuro
    Accogliere i suoi lamenti senza giudicarlo e spronandolo a rialzarsi da solo
    Accarezzarlo quando non ha il coraggio di chiederlo
    Amarlo come un dono inatteso

    È valore dargli il buongiorno col sorriso sulle labbra
    Baciarlo sulla fronte e sui capelli di seta lucente
    prima che chiuda gli occhi al giorno che ha già vissuto
    con la gioia nel cuore!
    Composta martedì 16 luglio 2013
    Vota la poesia: Commenta

      Comincia da te..

      Non aspettare a dire tutto ciò che pensi se lo pensi veramente
      Che possa arrivare domani senza aver messo in pace la tua coscienza
      Con chi hai lasciato con le lacrime negli occhi

      Non lasciare che sia il tempo a fornirci risposte
      Non sempre avviene che sia nostro alleato

      Non permettere che la ragione soffochi il sentimento
      Non credere di aver sempre tempo per dire ti amo
      Potrebbe essere tardi farlo anche solo domani

      Non perdere occasione per abbracciare
      Per stringere una mano tesa a chiedere aiuto
      Non pensare prima di dare consigli
      Agisci col cuore
      Senza fare valutazioni di convenienza
      Ti scopriresti perdente

      Ama senza limiti
      Metti passione in tutto ciò che fai
      E sorridi a chi sorrisi non ne ha

      Può cambiare il mondo intorno a te
      Se solo cominci da te a costruire qualcosa di buono!
      Composta lunedì 22 luglio 2013
      Vota la poesia: Commenta

        La fine

        Vorrei ridurre il mio corpo a brandelli
        Lasciare che si saziassero delle mie viscere
        animali venuti dalla terra

        Che si infrangesse come porcellana
        sugli scogli del mare in tempesta
        Vorrei potermi disfare della mia vita senza più anima

        Ridurla schiava della mia volontà
        Cavarle gli occhi dal cuore

        Coprirla di fango e sottrarla alla luce
        Schiaffeggiarla per quante volte mi ha illusa

        Sento vicina la sua fine e questo mi fa sentire più libera!
        Composta giovedì 18 luglio 2013
        Vota la poesia: Commenta

          Il mio canto

          Il mio canto si alza in volo
          Tra sfumature di azzurro cerca il suo nido

          Si lascia accarezzare come indifeso
          Da fate danzanti ed elfi adulatori

          Respira un'aria di dolcezza che farcisce ogni dove
          Impalpabile si lascia attraversare da riflessi di luna

          Non si arrende all'incertezza di una promessa

          Artigli di fuoco come ganci in mezzo al cielo
          salveranno il suo spirito eternamente libero!
          Composta giovedì 18 luglio 2013
          Vota la poesia: Commenta